Canali

INTELLIGENZA ARTIFICIALE: IL ROBOT VECTOR CHE RIDE E CI SCHERZA SUEcco un robot da conversazione che riconosce i nostri gusti e sorprende per le sue performance

Disruption

Il robot più simpatico che ci sia ti riconosce, ti saluta e ti sorride. Si chiama Vector e arriva da Anki la startup nata a San Francisco specializzata in intelligenza artificiale.

Simpatico come il cagnolino Aibo prodotto dalla Sony, Vector è frutto dell’intelligenza artificiale, è un device che ci fa compagnia e ci aiuta in casa e nel lavoro.

Connesso alla rete internet, diventa un assistente vocale al quale possiamo chiedere musica, ricette di cucina, info sul traffico e sul tempo.

È stato assemblato con oltre 700 componenti hardware, impara grazie ad un programma con milioni di linee di codice.

 

Il robot Vector, frutto dell’intelligenza artificiale, e le sue funzioni

Quando non risponde alle domande poste, Vector dorme o russa e reagisce a forti rumori. Cinquetta e squittisce quando vuole giocare e rotola quando è annoiato. Vector è il primo dispositivo intelligente che ha una personalità credibile e una curiosità per il mondo umano.

Una volta portato in casa, difficile sarà separarsi. Come fosse un cucciolo, bisogna dedicare del tempo all’ammaestramento in modo che sia obbediente.

Vector ha bisogno di essere collegato a uno smartphone per iniziare, un processo che comporta il download dell’app Vector tramite Ios App Store o Google Play Store e connessione a Bluetooth e Wi-Fi.

Ciò che rende Vector, il robot frutto dell’intelligenza artificiale, molto più vivace è l’imprevedibilità.

 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su