Canali

Alberto Gabutto

VACANZA A BARCELLONA IN 48 ORE: IL PRIMO STEP DI ALBERTO Dal freddo di Berlino al sole di Barcellona, la sfida dei 50 Euro continua in una nuova città

Smartness

Ecco che dopo Berlino, Alberto dà inizio alla vacanza a Barcellona in 48 ore, pronto ad esplorare parte della Catalunya con gran curiosità e spirito d’avventura.

La sfida dei 50 euro, tetto massimo da poter spendere in un tot di giorni, continua anche in territorio spagnolo.

Vediamo dove ci porterà e se ce la farà anche stavolta a non superare le spese.

Atterra all’aeroport El Prat e raggiunge il centro della città, piazza Catalunya, in 20 minuti, a bordo dell’Aerobus.

 

Vacanza a Barcellona in 48 ore: cosa c’è da sapere

Prima di intraprendere il vostro viaggio a Barcellona in 48 è bene che conosciate alcue informazioni.

I dati dicono che il turismo spagnolo nel 2017 ha battuto il proprio record con 82 milioni di turisti e che in Spagna un turista spende in media 137 euro al giorno.

Inoltre nel 2006 l’Unione Europea ha limitato la quantità di sostanze liquide nel bagaglio a mano per ridurre il rischio di esplosivi in forma liquida. 

Se vi interessa, sappiate che l’aeroporto El Prat è il settimo aeroporto europeo per numero di passeggeri e dista 12 kilometri dal centro di Barcellona, percorribili in meno di mezz’ora.

Cosa c'è da aspettarsi da Alberto e la sua vacanza a Barcellona in 48 ore? Sicuramente tante novità. Seguiteci e lo scoprirete.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su