Canali

Marco Scordo

ALLA STATALE DI MILANO È ARRIVATO IL FUORISALONE

QUEST’ANNO L’EVENTO OSPITATO È “HUMAN SPACES”

Tg Pop News

Con la nuova edizione del Fuorisalone l’Università Statale di Milano ha riaperto i suoi battenti alle grandi esposizioni del design. Quest’anno l’evento ospitato in via Festa del Perdono si chiama “Human Spaces” ed è ideato dal mensile Interni. 

La mostra si concentra sui temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile, partendo dalle problematiche dell’oggi: il riscaldamento globale, l’inquinamento dei mari, la scarsità delle risorse.

Fra le numerose installazioni ospitate nell’ampio spazio della Ca’Granda, c’è "La Foresta dei Violini" ideata da Nemo Monti. Si tratta di due grandi tronchi di abete rosso sradicati dal disastro ambientale che, nel novembre 2018, ha colpito la Foresta di Paneveggio, famosa nel mondo perché da lì Stradivari prelevava il legno per realizzare i suoi pregiati violini (ecco spiegato il nome dell’installazione). L’opera di Monti si carica di valori simbolici a rappresentare la forza distruttrice della natura. Il legno diventa protagonista anche grazie ai sedici cubi sovrapposti di MultiPly Milano, labirinto di scale corridoi e aperture che invitano a ripensare il modo di progettare case e città, mostrando le potenzialità dei materiali naturali.

Ma questo materiale può assumere anche un altro significato ed essere considerato strumento modellabile che viene plasmato dall'uomo per diventare una preziosa risorsa. È il caso di "From shipyard to courtyard", l’installazione di Piero Lissoni. Si tratta di uno scafo rosso che rimanda all’abilità dei maestri d’ascia nel lavorare il legno per trasformarlo in bene d'inestimabile valore.

Altro materiale protagonista delle installazioni in Statale è la plastica. L’installazione proposta da Maria Cristina Finucci è un’enorme scritta “HELP” composta da due tonnellate di tappi di plastica contenuti in sacchi disposti sul prato. Il messaggio è chiaro: un allarme, un grido contro l’inquinamento provocato dalla plastica, materiale che sta letteralmente soffocando la Terra.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su