Canali

Michele Monina

THE SHOOTER - SYRIA

LA CANTANTE ROMANA PORTA IN TEATRO “PERCHÉ NON CANTI PIÙ?”

Music

Partita da Sanremo giovani nel 1996, oggi Syria sta portando in giro per i teatri uno spettacolo dal titolo “Perché non canti più?”. Ce ne parla in un intervista di Michele Monina.

“Perché non canti più?”

È un omaggio a Gabriella Ferri, perché era una domanda che le si faceva spesso. Si tratta di un tributo nato dalla lettura dei suoi diari personali, dei suoi aneddoti e dei suoi monologhi che fanno di me un tramite, un’interprete. La missione è quella di raccontare un’artista che è andata tanto nel panorama italiano e che ha deciso di staccarsi dai luoghi comuni, di raccontare di sé in maniera unica".

Qual è il rapporto con la musica di oggi? 

“Massima confusione. Dopo 23 anni, faccio fatica a capire questi movimenti così veloci, non mi va di fare dischi, sono cosciente dei momenti che ho vissuto. Vedo le classifiche tutti i venerdì e sono preoccupata perché ci sono artisti che si fanno un mazzo così e non si muove una foglia. Poi c’è un pubblico diverso, che non scarica ma compra cd. Io fino a che era aperta, andavo alla Venus con mio marito a comprare scatole e scatole di CD perché mi piaceva l’oggetto e se posso tutt’ora cerco di acquistarlo ma mi è passata la voglia perché le cose che m’interessano sono poche. Il panorama adesso è cambiato perché quelli dell’Indie un tempo non avrebbero mai fatto un forum. Gruppi come i Baustelle non sono mai riusciti a fare quella roba lì, invece oggi vedi con quanta facilità questi artisti possono accedere a tutto questo: sono felicissima ma nello stesso tempo sono molto confusa”.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su