Canali

HALLOWEEN: LA ZUCCA ITALIANA CALA DEL 10%

LA RACCOLTA PER QUEST’ANNO SARÀ DI 36 MILIONI DI CHILI

Tg Pop News

La notte delle streghe e la zucca italiana

A poche ore dalla festa più paurosa dell’anno parte la corsa all’acquisto della tradizionale zucca ornamentale. I mercati di Campagna Amica hanno organizzato per lo Zucca Day alcune iniziative  ma una ricerca di Coldiretti sottolinea come ci sia un calo del 10% nella produzione italiana di zucca. Sarà il cambiamento climatico ma si stima che la raccolta sarà di 36 milioni di chili. Il prezzo medio al consumo in Italia quest’anno va da 1,50 a 2 euro mentre i produttori si mettono in tasca fra 30 e 60 centesimi al chilo.

La zucca Made in Italy a rischio?

In Italia ci sono circa 2000 ettari dove si coltiva la zucca, divisi soprattutto tra Lombardia (che detiene il 25% della superficie nazionale), Emilia-Romagna e Veneto, seguite da Campania, Lazio, Liguria, Sicilia e Toscana. Ma la zucca sta cambiando: alcune varietà vengono coltivate quasi esclusivamente a scopi ornamentali o per competizione. Accanto a queste, poi, ci sono le tradizionali zucche che ogni anno, di questo periodo, arricchiscono i piatti della tradizione culinaria nostrana come la zucca marina di Chioggia del Veneto, la Berrettina di Piacenza e quella Cappello da Prete, diffusa soprattutto vicino Mantova. Se da una parte ci sono le eccellenze italiane dall’altra aumenta il rischio d’invasione delle zucche provenienti da Paesi stranieri (dove non vigono le stesse regole sui pesticidi), come quelle dall’Egitto, della Tunisia e dal Portogallo che si vanno a sommare ai cibi rischiosi importati nel nostro Paese. A riprova di questo si può notare come l’anno scorso il nostro Paese ha importato 9,2 milioni di chili di zucca, ovvero il 5% in più rispetto all’anno precedente. Nel 2018 c’è stato però un dato interessante da considerare: le esportazioni di zucca italiana hanno raggiunto un aumento storico segnando il 19% in più. Elisabetta Montesissa, direttore di Terranostra Coldiretti, ci parla di questa “crisi della zucca italiana”.

A Lucca in affitto case inesistenti

Non ci sono ancora stime precise ma pare che i truffati siano oltre 100. Le vittime hanno pagato un affitto per appartamenti trovati online, dai 150 ai 600 euro per persona, per appartamenti inesistenti. A pagarne le spese, in tutti i sensi, sono stati soprattutto le decine di appassionati del Lucca Comics che ora rischiano di rimanere a casa. Ce ne parla una delle vittime, lo youtuber ThePruld.

Sui social a rischio i giovanissimi

TikTok è un social network cinese in fortissima espansione che permette la creazione di brevi clip musicali della durata di pochi secondi. Una app che spopola soprattutto tra i giovanissimi con tutti i rischi che comporta (come tutti i social network nelle mani dei minori). Ecco qualche consiglio del blogger Antonio Morra per proteggere i propri figli dalle trappole della Rete.

I Vip Green che inquinano

“Celebrities, air travel and social norms” è il titolo dello studio del professor Stefan Gossling della svedese Linnaeus University che dimostra come lo stile di vita delle grandi celebrità può causare un effetto emulazione molto rischioso per il nostro ambiente. Ci spiega i dettagli l’autore della ricerca stessa. 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su