Canali

IL TURISMO COME ESPERIENZA

TUTTE LE STARTUP PROTAGONISTE DI QUESTO NUOVO TREND

Tg Pop News

L’industria del turismo al giorno d’oggi si muove soprattutto sulla vendita di esperienze. A dirci di più sul turismo esperienziale e su quali siano le startup protagoniste è Francesca Gambarini, dalle pagine de L’Economia.

Il mercato del turismo digitale non si limita solo alla prenotazione di case e alberghi, perché sempre di più è l’esperienza della vacanza nel suo complesso ad aver assunto un ruolo di primo piano. Ecco che allora anche l’acquisto di biglietti per i musei, corsi per adulti e bambini, tour suggestivi delle capitali del mondo, diventano una prerogativa per il turismo. Un mercato, questo, che vale 120 miliardi di dollari ed è destinato a crescere del 9% l’anno.

Le startup del turismo esperienziale

  • A conoscere bene il nuovo trend del turismo esperienziale sono gli italiani di Musement, la startup che permette di acquistare ingressi nei musei saltando la fila. La società, fondata da Alessandro Petazzi, è stata da poco comprata dal colosso tedesco TUI Group.
  • Anche il fondo giapponese Vision Bank ha investito 225 milioni di dollari nella startup Klook, una piattaforma che offre centomila attività in 270 città diverse, facendo leva soprattutto sui millennial cinesi desiderosi di visitare Europa e Stati Uniti.
  • Rafforza la sua posizione sul mercato anche GetYourGuide, società con decennale esperienza che ha venduto più di 25 milioni di biglietti e che quest’anno parte alla conquista degli States.
  • Ultima arrivata sulla piazza è Bookingkit, una piattaforma digitale per biglietti che, grazie ad una partnership con Google, aggancia i suoi clienti, agenzie e tour operator, direttamente dal motore di ricerca. Saranno proprio i clienti ad essere collegati ai consumatori finali grazie ai principali prodotti di Google come Search e Maps.

Qual è la situazione italiana?

Secondo l’Osservatorio Innovazione Digitale nel turismo del Politecnico di Milano, gli italiani dedicano alle attività esperienziali il 26% del budget della propria vacanza: il 34% le prenota ancora di persona mentre solo il 24% si affida alla Rete. Il turismo, in Italia, vale 58,3 miliardi di euro, ed è in crescita del 2% rispetto al 2017. Questa è stata generata soprattutto dalla componente digitale, che ha un valore complessivo di quasi 14,2 miliardi di euro. 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su