Canali

Sara Ruggeri

TUTTI PROMOSSI: È ANCORA DURA ANDARE A SCUOLA?

CE LO RACCONTANO ALCUNI STUDENTI UNIVERSITARI

Tg Pop News

Quanto è dura la scuola oggi?

Come ci dicono i dati, le scuole italiane non sono poi così dure e sempre meno studenti rischiano la bocciatura. La percentuale dei ragazzi che non sono riusciti ad accedere all’anno successivo è passata, negli ultimi 5 anni, da 9,8% al 7,4%. 

Abbiamo intervistato alcuni studenti per capire cosa ne pensano della scuola italiana di oggi e quanto la ritengano impegnativa.

Emanuele, studente di 21 anni, vede la scuola dell’obbligo come primo punto d’incontro con le esperienze di vita, i primi insegnamenti e i primi amici. Non solo nozioni scolastiche, quindi, ma una vera e propria scuola di vita. Inoltre ritiene che il sistema scolastico non esorti gli studenti a sostenere un impegno costante e duraturo.

Eleonora, 21 anni, racconta la sua esperienza con il Liceo Scientifico: una scuola impegnativa che le richiedeva molte ore di studio anche al di fuori dell’orario scolastico. Alice, studentessa universitaria, ricorda la rigida impostazione della scuola dell’obbligo.

E poi ci sono Luca, 27 anni, e Carlo, 21, che, a differenza delle precedenti, ricordano il periodo della scuola dell’obbligo come sereno e poco impegnativo. Un programma di studio poco complesso che, secondo Carlo, ha richiesto molto impegno solamente durante il periodo della maturità.

Sentendo le voci di questi giovani studenti, l’impressione è abbastanza unanime: la scuola dell’obbligo è un percorso che richiede la giusta quantità d’impegno e non è necessario “fare i salti mortali” per ottenere la promozione. Un po’ d’impegno e la giusta attenzione sui banchi sono gli ingredienti necessari per riuscire a vivere serenamente gli anni di scuola senza l’ansia da bocciatura.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su