Canali

Ilaria Brugnotti

ECCO I FONDAMENTALI PRINCIPI DELL’ ECONOMIA

MERCATI TORO O ORSO? TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULL’ ECONOMIA SE HAI 30 ANNI

Tg Pop News

I Principi dell’economia

Secondo una ricerca del Business Insider fatta da Mary Beth Storjohann fondatrice del Workable Wealth, questi sono i Principi dell’economia che non puoi ignorare se hai trent'anni e vuoi avere una migliore cognizione del denaro. I Principi base dell'economia sono il patrimonio netto, l'inflazione, il tasso d'interesse e le tipologie di mercato, il Mercato toro e Mercato orso.

Il Patrimonio Netto

Il primo è senza ombra di dubbio il più semplice. Si tratta del patrimonio netto, ossia quanti soldi si hanno sul conto, per dirla in soldoni. È ovviamente un indicatore della salute del nostro patrimonio finanziario.

L’inflazione: Cos’è l’inflazione? 

In economia il prezzo di beni e servizi cambia di continuo. Ecco che cos’è l’inflazione: l'inflazione è quando si registra un rincaro di ampia portata dovuto all'aumento generalizzato e prolungato dei prezzi che a sua volta porta alla diminuzione del potere d'acquisto della moneta. Quando una valuta perde di valore consente di acquistare una minore quantità di beni e servizi. Attenzione, spiegata così l’inflazione può spaventare. In realtà, quotidianamente assistiamo a variazioni di prezzi di beni e servizi.  Se si riesce a prevedere questo cambiamento si possono effettuare degli aggiustamenti per proteggersi da questo fenomeno. È quindi l'inflazione inaspettata, quella non anticipata che danneggia maggiormente.

Tasso d'interesse

L'interesse è il compenso che si paga per il prestito di un capitale, in misura percentuale e con riferimento generalmente all'anno. Gli interessi sono quelli che garantiscono più soldi a chi tiene da parte risparmi. L'interesse composto va a vostro vantaggio. Normalmente gli interessi bancari sono indicati con una percentuale: è il tasso d'interesse, l’ammontare dell’interesse applicato su un prestito, ossia l’importo della remunerazione che spetta al prestatore. I conti di risparmio hanno tradizionalmente un tasso d’interesse dello 0,001%, ma un conto di risparmio ad alto rendimento ha anche un tasso d’interesse dell’1%. L'interesse può essere semplice o composto: semplice è l'ammontare corrisposto al termine del tempo prestabilito del prestito o deposito, mentre si parla d'interesse composto quando gli interessi maturati si aggiungono al capitale iniziale producendo a loro volta nuovi interessi. È l’effetto valanga: un interesse applicato al conto che nel tempo genera un altro interesse e così via.   

Mercato toro e mercato orso

Il mercato toro è un periodo prolungato di tempo in cui le performance sono positive. A dominare è una sensazione di ottimismo e si ha l’impressione che i propri investimenti continueranno a crescere nel medio periodo. Chi investe i risparmi in questo momento di rialzo viene definito come “bullish”. Il toro è diventato il simbolo dei mercati finanziari, come rappresenta la statua in bronzo di tale animale presente a New York vicino alla Borsa di Wall Street.

Al contrario, il mercato orso è una fase in cui i titoli azionari in vari asset tendono al ribasso, convergendo verso livelli negativi. Con il termine “bearish” si definiscono sia gli investitori che traggono profitto dai ribassi che i segnali nei grafici tecnici dei prezzi, che sottolineano la possibilità di ripiegamento. 

I mercati orso e i mercati toro sono delle fasi del ciclo finanziario, che pertanto prescindono in un certo senso dall’analisi dei fondamentali e riguardano tutti i settori e tutte le asset class. Visto la sempre maggiore correlazione dei mercati finanziari globali, i mercati toro e orso tendono a riguardare oggi anche tutte le aree geografiche.

Il mercato orso e il mercato toro fanno in generale parte del flusso finanziario: per questo è importante non farsi scoraggiare dagli andamenti negativi, così come non ci si deve far prendere dall’euforia in caso di rialzi significativi del valore dei titoli.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su