Canali

OSCAR FARINETTI E I CONSIGLI AI MILLENNIAL

IL FONDATORE DI EATALY SPRONA I GIOVANI A TORNARE ALL'AGRICOLTURA

Tg Pop News

Oscar Farinetti e i consigli ai millennials

Oscar Farinetti il fondatore di Eataly sprona i millennial verso la conquista della terra, con un occhio al marketing. “Suggerirei che, pur mantenendo una specializzazione del mondo online, i ragazzi dovrebbero tornare alla terra. In Italia c‘è un +9% di giovani che si sono dedicati all’agricoltura e questo è un segnale forte solo che nel nostro territorio abbiamo 14 milioni di ettari coltivati ma negli anni ’80 erano 18 perciò ci sono 4 milioni di ettari da ricoltivare e in più della metà della produzione agricola è generica. Suggerirei ai giovani di studiare i loro territori e lanciarsi nell’agricoltura specializzata: bisogna pensare locale ma agire globale”. 

Il mecenatismo 2.0

La magica fusione tra arte e impresa: si tratta del mecenatismo 2.0 - Ci spiega di cosa di tratta il curatore e critico d’arte Marco Tagliafierro: “Oggi il rapporto arte-impresa porta a selezionare artisti che vogliano accettare la sfida dal punto di vista tecnico ed emozionale. L’azienda ne può trarre vantaggi in termini di visibilità e l’artista ne esce vincente nel senso che guida il gioco. Esistono certamente millennial intrigati da questa prospettiva ma non è solo un discorso generazionale, può coinvolgere tutti”.

La "sfortuna" di vincere la lotteria

E se un giorno vinceste la lotteria? Uno studio scientifico ci spiega come probabilmente andrebbe a finire. Ai nostri microfoni Lorenzo Dornetti, psicologo ed esperto di Neurovendita: “Una recente analisi ha evidenziato che più dell’87% delle persone che vincono oltre 1 milione di euro nel giro di 24 mesi ritorna allo status economico iniziale. La cosa interessante è capire come e perché questo avviene dal punto di vista delle neuroscienze. In questa ottica, esistono tre fasi: Mental Accounting cioè l’idea che la propensione al rischio negli investimenti dipende anche da dove vengono questi soldi e se li abbiamo vinti, quindi ci sono capitati senza sforzo, allora siamo più portati a rischiare; altro processo è l’ottimismo irrealistico, cioè, siccome sono stato fortunato allora lo sarò sempre, quindi riprogrammo la mia vita su una base non reale; ultimo aspetto è legato alle reti neurali che si attivano in relazione al denaro vale a dire che il nostro rapporto con il denaro è determinato dallo stress quindi, quando queste persone ottengono una grande quantità di soldi, diventano letteralmente dei bancomat perché cerco di essere dei ricchi diversamente”.

I love pallet

I love pallet, arriva il giorno che celebra il bancale, strumento utilizzatissimo dall’industria ma spesso sottovalutato: fa crescere l’economia ed è green friendly. Ce ne parla Daniela Frattoloni, responsabile comitato tecnico Fitok Conlegno.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su