Canali

Ops... video non trovato.

OCCUPAZIONE IN ITALIA DA RECORD

A MAGGIO IL NUMERO DI OCCUPATI È STATO IL PIÙ ALTO DAL 1977

n

Record di occupati in Italia

Come sono messi gli italiani col lavoro? A dircelo sono i dati dell’Istat dai quali si rileva che a maggio ci sono stati ben 67mila lavoratori in più. Dopo la stabilità registrata ad aprile, a maggio 2019 si stima che gli occupati siano aumentati del 0,3%. Si tratta del dato dell’occupazione più alto dal 1977.

Occupazione in Italia: le ragioni del record

  1. La prima ragione alla base di questo record sembra essere legata al fatto che gli over 50, dopo le ultime riforme pensionistiche, rimangono per più tempo nel mondo del lavoro. Gli ultracinquantenni occupati aumentano di 28mila unità mentre resta stabile l’occupazione per la fascia dei 15-24enni. 
  2. Un’altra ragione che sta alla base di questo picco occupazionale è che le persone in cerca di occupazione sono in calo: -1,9%, pari a -51mila. Un calo uniforme che si registra in tutte le fasce d’età tranne che per i 35-49enni. 

A fronte però di un sostanziale aumento degli occupati, c’è un risvolto della medaglia: la fascia dei 35-49 anni segna un calo di lavoratori di 34mila unità. Se si dà un’occhiata a coloro che sono ancora più giovani, i dati non sono più confortevoli: sotto i 25 anni la crescita dell’occupazione è pari a 0. Insomma non sembra finita la maledizione della disoccupazione per i millennials italiani.

L’aumento dell’occupazione si concentra tra gli uomini, +66 mila posti, mentre i dati ci dicono che sono solo 1000 le donne che hanno trovato lavoro. Per quanto riguarda invece gli inattivi, la stima complessiva di coloro che hanno tra i 15 e i 64 anni è stabile per il mese di maggio.

Numero occupati in Italia nel trimestre

Complessivamente nel trimestre marzo-maggio 2019 l’occupazione registra una crescita rilevante rispetto ai tre mesi precedenti con un +0,5%, pari a +125mila posti. Se a marzo crollava la disoccupazione giovanile, nell'intero trimestre considerato si assiste sia alla crescita del numero degli indipendenti, con 27mila unità, che a quella dei dipendenti permanenti, +0,6%. Da marzo a maggio sono invece calate le persone in cerca di occupazione, -3,7%, pari a -100mila e degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,3%).

Buone notizie dunque dal fronte occupazione? Dipende, secondo il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, come riporta il Sole 24 Ore, per consolidare il numero dei lavoratori occorre spingere sulla crescita. Insomma, un dato dalle mille sfaccettature quello sull’occupazione ma tra i tanti alti e bassi c’è una certezza positiva: il tasso di disoccupazione al 9,9% non è mai stato così basso dal 2012. Intanto l’Inps annuncia 3mila nuove assunzioni tutte a tempo indeterminato, effetto di un concorso pubblico. Entro la fine del 2019 sranno pronti altri 498 posti. 

Guerra tra gangs su Youtube

Lo ha riportato da una notizia del Business Insider UK: i rapper inglesi minacciano e rivendicano azioni criminali postando video. Youtube corre ai ripari e cancella 130 video, mettendone altri 2.000 sotto osservazione.

Kirkbi re dei parchi di divertimento

Kirkbi, il Fondo di investimento che controlla Lego, acquisisce Merlin Entertainments, proprietario di Gardaland, dei musei Madame Tussauds e del parco divertimenti Legoland.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su