Canali

MERCATO DELL’AUTO: IL SALDO È NEGATIVO

PERSO IL 7,9% DELLE IMMATRICOLAZIONI

Tg Pop News

Il “down” del mercato dell’auto

Il saldo delle auto vendute è in calo drastico a giugno 2019. Secondo quanto riportato da Filomena Greco sulle pagine del Sole 24 Ore, il mercato europeo perde complessivamente il 7,9% delle immatricolazioni e chiude il semestre a -3,1. A pesare è soprattutto il mese di giugno. L’Unione Europea con Norvegia e Svizzera perde il 7,9 %. Sul mercato dell'area euro più Efta, soltanto in Romania, Lituania, Irlanda, Grecia e Cipro le immatricolazioni crescono rispetto a un anno fa. Il miglior risultato nell'area è quello della Germania che accusa un calo del 4,7% in giugno, ma chiude comunque il semestre con un +0,5%, toccando il livello massimo d'immatricolazioni nel decennio in corso.

Calano tutti i grandi brand:

  • Volkswagen perde il 9,6%
  • Renault segna un ribasso del 3,9%
  • Fca fa peggio del mercato e perde il 13,5%
  • Bmw perde il 10,1% 
  • Ford in calo del 5,4

Toyota è l’unica che chiude col segno + registrando un aumento del 2,2%

A livello mondiale invece cala la produzione è dell’1%, frenata soprattutto della Cina che segna un –4% dopo 20 anni di crescita senza sosta.

Ma perché diminuiscono le auto vendute?

Oltre alla situazione economica, a determinare la crisi del mercato dell'auto è anche la “crisi del diesel” vale a dire l’indecisione che le persone hanno al momento dell’acquisto perché non sanno se scegliere una vettura con questo motore o no. 

Amazon prime day batte tutti

Il colosso di Jeff Bezos supera gli incassi anche del Black Friday e del Cyber Monday: gli utenti prime hanno acquistato in 48 ore 175 milioni di prodotti.

I millennials a cena fuori 

I padroni dell’eating out restano i millennials con quote che raggiungono il 50% al Nord e al Centro e salgono al 57% nella parte meridionale del Paese. A dirlo è il report foodiestrip sull'Eating Out in Italia del terzo bimestre 2019. 

Faceapp-mania 

Come sarai quando sarai vecchio? Ecco cosa promette e fa l’applicazione che sta spopolando in rete. Grande successo ma anche molti dubbi rispetto alla privacy: dove finiranno i nostri dati?

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su