Canali

MEDIASET SFIDA L’EUROPA CON MFE

TUTTO SULLA FUSIONE DI MEDIASET SPA E MEDIASET ESPANA

Tg Pop News

L’operazione MediaforEurope che vede la fusione tra Mediaset S.p.a e Mediaset España per formare il nuovo soggetto Mfe sta prendendo sempre più campo. Si tratterà di una holding internazionale che controllerà il 100% dei poli televisivi italiani e spagnoli a cui si aggiunge il 9,7% di Prosiebensat1 acquisita nei giorni scorsi. La sede legale sarà in Olanda, ma non ci sarà nessuna delocalizzazione: le attività operative e le sedi fiscali resteranno in Italia e Spagna dove le due società continueranno a pagare le tasse.

Mediaset stima che gli incrementi di efficienza e risparmio entro il 2023 saranno tra i 100 e i 110 milioni di euroPrevisto anche un dividendo di 100 milioni fino a 280 milioni al perfezionamento della fusione. Nell’azionariato di Mfe, Fininvest avrà il 35% delle quote, Simon Fiduciaria il 15,3%, Vivendi il 7,7%. Intanto sono stati presentati anche i programmi Mediaset 2019-2020. Ci sarà Amici in versione Vip ed Eurogames, riedizione aggiornata dei mitici Giochi Senza Frontiere. Il resto sono riconferme: da Barbara D’Urso a Gerry Scotti fino al Grande Fratello Vip che, per la prima volta, sarà condotto da Alfonso Signorini.  Per il futuro, l’amministratore delegato Piersilvio Berlusconi non esclude nuovi accordi con il colosso Netflix.

USA, 4 luglio a costi da capogiro

Non si placano le polemiche per i costi della parata militare per l’Independence Day. Secondo fonti anonime del Washington Post, una parte della manifestazione sarebbe finanziata con denaro pubblico. Si tratterebbe di 2,5 milioni di dollari presi dal budget per parchi e musei.

Milano città preferita dalle donne

Lo rivela una ricerca di Gabetti Property Solution in collaborazione con Scenari Immobiliari. L’87% delle intervistate si dichiara soddisfatta del quartiere in cui vive, considerandolo idoneo alla gestione della propria vita. 

Multa salata per Tik Tok 

Il Social cinese che permette di condividere brevi video a tema musicale dovrà pagare 5,7 milioni di dollari per le violazioni di alcune norme sulla privacy dei bambini. La multa è stata imposta dall’americana Federal Trade Commission.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su