Canali

ITALIANI POPOLO DI SANTI, POETI E LETTORI “DEBOLI”

LE STATISTICHE SUI LETTORI IN ITALIA

Tg Pop News

Quanto leggono gli italiani?

A dircelo è un’indagine dell’Istat. Secondo i dati relativi all’anno 2017, il 41% degli italiani, dai 6 anni in su, ha letto almeno un libro nell’arco di 12 mesi. A leggere di più sono sicuramente le donne: nel 2017, il 47,1% ha letto almeno un libro. Per quanto riguarda gli uomini, la percentuale si abbassa al 34,5%. Le quote più alte si registrano tra le ragazze di età compresa tra gli 11 e i 19 anni. Il 2017 è l’anno dei cosiddetti lettori "deboli", ovvero di coloro che dichiarano di aver letto un massimo di 3 libri: la percentuale è del 47,6%, contro il 45,1% dell’anno precedente. Ad essere invece lettori “famelici” sono i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 14 anni: il 12,7% legge almeno un libro al mese. Anche le persone dai 55 anni in su leggono molto.

Quali sono le regioni italiane in cui si legge di più?

È il Nord Italia a dominare, con una percentuale di lettori del 49%, contro il 44,5% del Centro, mentre il vero crollo si registra nel Sud Italia, con una quota che scende al 28,3%. Per quanto riguarda le isole, Sicilia e Sardegna si distinguono con percentuali rispettivamente del 25,8% e del 44,5%.

C’è un altro dato interessante che emerge dal report elaborato dall’Istat. La fascia di lettori di età compresa tra i 15 e i 24 anni dice addio alla carta: download di libri da internet ed e-Book sono le nuove fruizioni per più di un ragazzo su 5. Insomma, si spera che il libro digitale sia un buon modo per avvicinare sempre di più alla lettura un Paese che scrive tanto ma legge pochissimo.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su