Canali

IL LIVELLO DI RISCHIO FINANZIARIO IN ITALIA

L’ANALISI DEL RAPPORTO REDDITO-RATE IN 107 PROVINCE

Tg Pop News

Italia e sicurezza finanziaria

Il Sole 24 Ore ha analizzato 107 province per misurare il rischio di sicurezza finanziaria nei territori e lo ha fatto analizzando il rapporto medio annuo dichiarato dalla popolazione e la rata da rimborsare. Più alto è il rapporto e minore è il rischio finanziario. Lo studio è stato realizzato incrociando la mappa provinciale delle rate da rimborsare con il reddito annuo medio dichiarato. In questo modo si ottiene l’indicatore reddito-rata, un parametro fondamentale per la concessione di prestiti o mutui.

Sul podio troviamo:

  • Terzo posto per Parma con un rapporto di 4,96;
  • Secondo per Aosta con 5,09;
  • Primo per Trieste con 5,42.

Questo vuol dire che rischiano meno di cadere nel default finanziario e quindi hanno maggiori possibilità di ripagare i propri debiti.

Male Agrigento, Barletta, Andria, Trani e Crotone che chiude con un rapporto di 2,65.

Come vediamo dalla classifica, da Nord a Sud il rapporto reddito-rata varia molto. A Trieste e Aosta il reddito arriva a essere cinque volte superiore al debito da rimborsare mentre in 12 province del Sud è inferiore di tre volte rispetto alla rata. Ma il benessere economico è misurato non solo in base al rapporto reddito-rata, ma anche sulla base, ad esempio, della spesa media delle famiglie in beni durevoli, dei protesti e dei depositi bancari pro capite. 

Cibo Made in Italy all’estero

La “Settimana della Cucina Italiana nel mondo” durerà fino al 24 novembre. Il food Made in Italy all’estero è in crisi: i 2/3 dei piatti italiani all’estero sono dei fake e l’italian sounding ci costa 100mila dollari. Ce ne parla Stefano Masini, responsabile consumi di Coldiretti.

Riders sicuri

È nata una collaborazione tra Glovo e FIAB - Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta per garantire la sicurezza dei riders che tutti i giorni sfrecciano per la città consegnando il cibo. Ce ne parla Guia Biscaro, presidente FIAB Milano Ciclobby. 

La capitale…della tristezza

Stiamo parlando di Puolangan, in Finlandia. La cittadina conta 2700 abitanti di cui il 37% ha più di 64 anni. La città si definisce capitale del pessimismo e organizza addirittura festival del pessimismo dedicato al pensare al peggio.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su