Canali

BOOM DI SPETTATORI AL CINEMA: 49 MLN NEL PRIMO SEMESTRE DEL 2019

VOLANO ANCHE GLI INCASSI CON 309 MILIONI, +15 RISPETTO ALL'ANNO SCORSO

Tg Pop News

Cinema: aumentano spettatori e incassi 

Sono molto incoraggianti i dati relativi all’affluenza di spettatori nelle sale italiane. Seppur parziali, i numeri riportati sul Sole 24Ore da Gerardo Pelosi ci parlano di 49 milioni di spettatori nei primi 6 mesi del 2019, vale a dire +3,3 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. In crescita anche gli incassi che salgono a 309 milioni rispetto ai 294 del primo semestre dell’anno scorso. Un settore che si rilancia anche grazie ad alcune iniziative come Moviement, un progetto che punta a una programmazione per 12 mesi l’anno ininterrottamente: addio chiusure estive, un robusto piano di marketing e una permanenza maggiore delle pellicole nelle sale. Sembra questa la ricetta per difendersi dal potere dilagante di Amazon e Netflix. 

La realtà odierna del cinema non è più quella degli anni passati. In Italia il costo di produzione dei film complessivamente supera di poco i 250 milioni di euro, pari al costo di un singolo film di produzione americana. Anche i tanto criticati cinepanettoni, che incassavano tra i 10 e i 15 milioni, oggi riescono a malapena a garantire un incasso di 6/7 milioni. 

Come ha detto Rutelli, presidente di Anica, in un’intervista a Repubblica: “È fondamentale finanziare il settore: Due piccoli stati americani, Alabama e Georgia, l’anno scorso hanno investito più del doppio di noi per attirare investimenti e creare lavoro. Per il cinema c’è speranza e c’è futuro: i 93 milioni d'ingressi sono significativi, dieci volte in più rispetto agli stadi. Le sale vanno modernizzate per diventare il luogo dove seguire la prima della Scala, i grandi concerti o la partita della tua squadra se non gioca in casa”. 

La scarpa che aiuta il pianeta 

Si chiama Converse Renew ed è la prima collezione di sneakers sostenibili della casa americana di calzature. La linea prevede tre modelli, tutti rigorosamente realizzati con materiali riciclati al 100%

Addio, forzato, alle app di Google 

I prossimi modelli di smartphone di casa Huawei dovranno fare a meno delle applicazioni della casa statunitense. È il primo effetto dei divieti imposti dal governo Trump nei confronti delle aziende cinesi.

Uno smartphone per cani e gatti

L’azienda italiana Kippy lancia un dispositivo per non perdere mai di vista i propri animali domestici, un geolocalizzatore per rimanere sempre in contatto con i nostri amici a 4 zampe. La startup ha già raccolto 700mila euro con una campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd.

Arriva il pollo per vegetariani

La grande catena americana del pollo fritto KFC lancia una linea veg: dietro i nugget vegetali un accordo con Beyond meat, il colosso dei fake bruger che sta rivoluzionando il mondo del food.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su