Canali

ESCORT ADVISOR: CRITICATA L'INIZIATIVA A NAPOLI E TORINO

AD OPPORSI NON SONO STATI SOLO CATTOLICI E FEMMINISTE

Tg Pop News

Escort Advisor: da chi vengono le critiche?

Si è svolta a Torino e Napoli la campagna di Escort Advisor organizzata da DonTouch che ha visto come protagonisti giovani ragazzi vestiti in tenuta militare, ma con una fascia al braccio contraddistinta dal logo di Escort Advisor che hanno distribuito informative e preservativi ai passanti. L’iniziativa aveva l’obiettivo non solo di sdoganare un argomento “scandaloso”, quello del sesso e della prostituzione ma anche di sensibilizzare le persone sul tema della sicurezza sessuale e della trasparenza di un settore che ha troppe zone d’ombra. 

La scelta delle due città non è certo stata casuale: Torino e Napoli sono i due luoghi con la massima concentrazione di escort attive che si promuovono online. A Napoli il numero di professioniste è di 1500 mentre nel Capoluogo piemontese ce ne sono più di 800. Durante l’iniziativa sono stati distribuiti 3mila preservativi, 20mila volantini coinvolgendo quasi 30mila persone. Nonostante il successo non sono mancate le dure critiche mosse all’iniziativa da parte del mondo cattolico e del movimento femminista. Ce lo racconta Marco Fontebasso, Digital Strategy Manger di DonTouch: “La campagna aveva uno scopo provocatorio e si è arrivati a Napoli all’intervento delle Forze dell’Ordine che, per conto di un’autorità cittadina che non vogliamo nominare, hanno sequestrato alcuni volantini e altri materiali. A Torino invece e proteste sono state mosse dalle associazioni femministe e cattoliche. C’è addirittura che ha fatto un brutto parallelismo tra la nostra iniziativa e gli adesivi abusivi attaccati a Napoli dagli spacciatori. La protesta è nata soprattutto da segnalazioni sui Social dove ci sono due pagine, "Antro della Femminista" e "RadFem Italia", che, tra le varie cose, hanno inviato lettere ai giornali in cui criticavano duramente la nostra iniziativa. Il movimento femminista in Italia, in generale, vive molto male il fenomeno della prostituzione anche se negli anni ’70 lo stesso movimento femminista vedeva in questa attività una libera gestione del proprio corpo. C’è poi un altro grosso problema che vede Escort Advisor nell’occhio del ciclone. Una delle cose che l’attività di Mike Morra ha subito fatto è stata quella di rendere più chiara e limpida la realtà della prostituzione, sgominando le truffe e segnalando molte situazioni ambigue e questo ha portato a minacce da parte di organizzazioni criminali che non volevano che nel loro ambito tali attività venissero segnalate".

L'app per dire addio alla plastica 

L'app che ti insegna a fare bene al pianeta. Come utilizzi le risorse intorno a te? Quanto inquina il tuo stile di vita? La risposta a tutte queste domande arriva da un’app: NOT MY FAULT, non è colpa mia, la soluzione che ci insegna a viaggiare inquinando meno e a cambiare la nostra vita verso uno stile più green. Se volete sostenere questa idea innovativa esiste anche una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Kickstarter

Gli occhiali ai fichi d'india

Si chiama Cristiano Ferilli, classe 1993, salentino e quest'anno si è aggiudicato il premio per il miglior occhiale sostenibile al "Monaco International Optics Trophies 2019". Genio, stile e sostenibilità, ecco la storia della sua invenzione ai microfoni di Popeconomy.

Il mondo festeggia la pasta

La pasta, regina della dieta mediterranea è patrimonio dell'Unesco e ieri si è celebrata la sua giornata internazionale che giunge alla sua 24°edizione. Una ricerca targata Just Eat l'app per ordinare cibo a domicilio, ci racconta il rapporto d'amore tra gli italiani e questo iconico piatto. Un dato su tutti, quest'anno in Italia, sono stati ordinati 27mila chili di pasta con un incremento rispetto all'anno precedente del 40%. La pasta vede tra le città più golose al terzo posto Milano con 2.024 chili, secondo gradino del podio per Bologna con 3.824 chili di ordini mentre batte tutti Roma che vince la vetta della classifica con 4.282 chili. Le paste più ordinate sono le tagliatelle al ragù, gli spaghetti alla carbonara e le lasagne. L'identikit del divoratore di pasta è uomo per il 55%, e impiegato, nel 45% dei casi e la fascia di età dei più golosi è compresa tra i 26 e i 35 anni. 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su