Canali

CULTURA DEL VINO IN ITALIA: QUANTO NE SAPPIAMO?

SOLO 1 ITALIANO SU 4 CONOSCE LA PROVENIENZA DEI VINI

Tg Pop News

Uno studio condotto dall’osservatorio di Vinitaly, Nomisma Wine Monitor, ha permesso di comprendere meglio quale sia il rapporto degli italiani col vino. L’indagine, “Mercato Italia – gli italiani e il vino”, è stata condotta su un campione di 5.500 consumatori di età compresa tra i 18 e i 73 anni e ha permesso di definire l’identikit del consumatore italiano di vino.

I dati della ricerca:

  • Nel 2018 il mercato del vino ha creato un giro d’affari di 14,3 miliardi per un volume di vino venduto pari a 22,9 milioni di ettolitri;
  • Nessuna distinzione geografica: da Nord a Sud 9 cittadini su 10 in Italia sono interessati al vino;
  • L’88% degli italiani nell’ultimo anno ha sorseggiato almeno un bicchiere di vino.
  • Si beve meno: i volumi di vino bevuto sono il 26% in meno rispetto a vent'anni fa, ma aumenta il numero dei consumatori;
  • Si beve in maniera più responsabile con una media di 2-4 bicchieri a settimana;
  • Del vino si parla molto ma si sa poco: chiamati a indicare la provenienza regionale di alcuni vini come Amarone della Valpolicella, Brunello di Montalcino e Franciacorta, gli italiani intervistati il più delle volte non hanno saputo rispondere: solo 1 su 4 risponde correttamente. I più preparati sono i veneti e i lombardi rispettivamente con il 38% e il 36 % di risposte esatte. Male invece per i campani e i siciliani che azzeccano solo un quinto delle risposte;
  • In base a cosa viene scelta una bottiglia di vino? Dalla ricerca emerge che la maggior parte dei consumatori si orienta guardando la denominazione del vitigno di provenienza;
  • Il vino e le vacanze: solo 1 italiano su 4 sceglie itinerari enogastronomici ma, quando lo fa, preferisce soprattutto Toscana, Piemonte e Veneto.

Se la conoscenza del vino da parte degli italiani stenta a crescere, aumenta però la sensibilità dei produttori vitivinicoli nei confronti dell’ambiente. Sempre più aziende hanno effettuato una svolta green. Federvini, insieme al Ministero dell’Ambiente e a quello dell’Agricoltura, sta lavorando a una certificazione unitaria, un bollino verde che attesti la sostenibilità ecologica delle cantine produttrici.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su