Canali

LA CLASSIFICA DELLE MIGLIORI UNIVERSITÀ ITALIANE

SE BOLOGNA È AL PRIMO POSTO, NAPOLI RESTA IL FANALINO DI CODA

Tg Pop News

La classifica Censis delle migliori università italiane

La graduatoria mette in fila i migliori atenei italiani, valutati sulla base di alcuni parametri come:

  1. Strutture disponibili
  2. Servizi erogati
  3. Borse di studio
  4. Livello d’internazionalizzazione
  5. Situazione occupazionale
  6. Comunicazione

La classifica

  1. A svettare sulle concorrenti è Bologna: la più vecchia università italiana si conferma anche la migliore a livello nazionale.
  2. Secondo e terzo posto per Padova e Firenze.
  3. La Sapienza di Roma si mantiene al quarto posto, con 84,3 punti, seguita dall’Università di Torino, che passa dal settimo al quinto, superando Pisa.
  • Tra gli atenei con oltre 40.000 iscritti, male Catania e Napoli. 
  • Per quanto riguarda i grandi atenei, l’Università di Perugia è al vertice della classifica, con un punteggio di 91,2. In seconda posizione, invece, c’è l’Università della Calabria con 90,2 punti.
  • Nella classifica dei medi atenei statali (da 10.000 a 20.000 iscritti), l’Università di Trento è al primo posto con 97 punti. L’ateneo guadagna due posizioni rispetto all’anno scorso sorpassando l’Università di Siena, che scende al secondo posto con 95,3 punti. In terza posizione, a pari merito, ci sono l’Università di Trieste e quella di Udine, con un punteggio di 91,2.
  • Per quanto riguarda, invece, i grandi atenei privati, anche quest’anno in prima posizione c’è l’Università Bocconi, mentre al secondo c’è l’Università Cattolica con un punteggio pari a 87,4.
  • Tra i medi atenei privati, da 5.000 a 10.000 iscritti, la Lumsa si colloca in prima posizione, seguita con un distacco minimo dalla Luiss e dallo Iulm al terzo posto (83,0). 

C’è un dato positivo in chiusura: per il quarto anno consecutivo, il trend di chi sceglie l’istruzione universitaria è in crescita: infatti le immatricolazioni hanno registrato nell’ultimo anno un +1,3 % rispetto all’anno accademico precedente. L’istruzione universitaria è stata scelta dal 47% dei 19enni. Sono preferite le discipline economiche, ingegneria industriale e dell’informazione.

Ci sono, inoltre, altri due dati da considerare: qualche mese fa per la prima volta tra le 200 migliori università del mondo sono spuntati ben 4 atenei italiani. Nella classifica mondiale delle università del 2019 ci sono ben 44 atenei italiani su 48 discipline. Il secondo dato ci dice invece che, secondo il MIUR, c'è un aumento delle università telematiche

Che fine ha fatto il bonus 18app?

Si trattava di un bonus di 500 euro che i neo maggiorenni potevano spendere in cultura. Molti dei ragazzi che ne hanno beneficiato, però, sono stati sorpresi dalla Guardia di Finanza a cedere il bonus a negozianti compiacenti. I numeri sono molto alti: 700 denunciati e 1,6 milioni di euro frodati allo Stato.

Internet vi cambia il cervello

A dirlo è una ricerca pubblicata sulla rivista World Psychiatry e riportata dal Corriere Salute in un’inchiesta a firma di Danilo Di Diodoro. Stando ai risultati, a fronte di alcune facoltà cerebrali che vengono potenziate, altre purtroppo subiscono un forte indebolimento.

La compagnia aerea KLM contro i voli inutili

A riportare la notizia è Linkiesta. Sull’onda dei ripetuti appelli green di Greta Thunberg, la compagnia aerea olandese KLM sensibilizza i propri passeggeri sull’inquinamento dei vettori dell’aria e lo fa con un video nel quale li invita a valutare se non sia il caso di prendere il treno.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su