Canali

IL NUOVO AUDITEL 4.0

NELLE RILEVAZIONI ENTRANO ANCHE SMARTPHONE E PC

Tg Pop

La nascita 

Gli anni ’80 hanno visto la nascita della tv commerciale e la diffusione su larga scala delle reti private. Da qui è nata l’esigenza di tracciare in modo sempre più puntuale i gusti e le preferenze degli utenti.

Per raggiungere questo obiettivo, venne installato all’interno delle abitazioni di oltre 5.000 famiglie italiane un apparecchio che, mediante un particolare telecomando, permetteva di raccogliere dati per definire l’audience di ogni programma televisivo.

Questa misurazione si rivelò utile sia per le aziende private che per le emittenti tv, per la definizione di un palinsesto in modo sempre più strategico.

Auditel 4.0

La progressiva fuga di pubblico dal televisore a favore degli altri device ha reso necessario procurarsi nuovi strumenti per continuare a tracciare il comportamento degli utenti. Auditel si è così aperta al digitale, segnando un punto di svolta nelle registrazioni delle metriche di ascolto dei programmi televisivi. È nata Auditel “4.0”.

Ecco le novità principali del nuovo sistema Auditel:

  1. La nuova rilevazione si baserà su un campione più ampio: da 5.700 famiglie a 16.100, per un totale di 41.000 persone.
  2. Ogni canale tv assocerà ad ogni singola trasmissione un tag che sarà letto dai nuovi device in modo da lasciare traccia di tutti i passaggi su siti e app. In questo modo si rileverà il comportamento degli utenti che fruiscono dei programmi tv su altri supporti.  
  3. La principale novità risulta dal fatto che il nuovo sistema Auditel ha il primato nella certificazione come strumento di misurazione, in un panorama, come quello del Web, che per quanto riguarda le metriche e il loro rilevamento assomiglia a un vero e proprio “Far West”.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su