Canali

Irene Fassini

FRIDAYS FOR FUTURE: SECONDO APPUNTAMENTO

COSA PENSANO I MANIFESTANTI DELLE ELEZIONI EUROPEE?

Tg Pop News

Milioni di persone si sono ritrovate nelle piazze di tutto il mondo per il secondo appuntamento della manifestazione di Fridays For Future, il grande movimento studentesco nato dall’attivista svedese Greta Thunberg.

Dopo la prima manifestazione, tenutasi il 15 marzo scorso, venerdì 24 maggio si è replicato in 1600 città di 120 Paesi del mondo. I partecipanti alla protesta hanno manifestato contro il riscaldamento globale e l’inquinamento, ribadendo l’importanza della salvaguardia ambientale.

Sono quasi 40mila le persone che, alla vigilia delle elezioni europee, hanno partecipato a questa manifestazione ambientalista. A Roma sono scese in piazza circa 10mila persone, mentre a Milano un corteo di 30mila persone ha sfilato da piazza Cairoli fino a piazza Duca d’Aosta.

Abbiamo intervistato alcuni dei ragazzi che hanno partecipato per capire se questa manifestazione pacifica in difesa dell’ambiente potesse avere anche una sfumatura politica. In altre parole, abbiamo cercato di capire cosa ne pensano i giovani di Fridays for Future delle elezioni europee. La prima intervistata è Aurora, che ci racconta di aver aspettato a lungo un’occasione per poter manifestare a favore dell’ambiente. Fridays For Future le ha dato la possibilità di mettersi in gioco. Per lei è fondamentale che il movimento sia nato da una persona giovane e semplice e non da un politico o un personaggio famoso: gli adolescenti fanno fatica a trovare punti riferimento nella società e Greta è riuscita a unire intere generazioni. E sulle elezioni? Aurora si è detta indecisa: “Non so effettivamente chi votare. Ci sono programmi che sono molto discordanti tra loro e altri che non parlano assolutamente di ambiente”. Maria, un’altra ragazza che ha preso parte alla manifestazione, ci racconta che quello per le elezioni europee sarà il suo primo voto e che sebbene non abbia ancora trovato un partito che rispecchia i suoi ideali, cercherà qualcuno che si avvicina alle idee del movimento Fridays For Future. Purtroppo, ammette Maria: “Lo stesso entusiasmo che i miei compagni mettono in questa manifestazione, non lo dimostrano nei confronti dei programmi dei partiti esistenti”.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su