Canali

LA CAVALCATA DEI GRANDI BRAND IN ITALIA

Da Starbucks a Dazn, i brand che l'Italia accoglie di più

n

Oggi vi parliamo della cavalcata dei grandi brand in Italia, quelli che ci circondano tutti i giorni.

Partiamo con Starbucks, la catena di caffè americana. Nel 2018 per Starbucks e l’Italia resterà l’anno del contatto ma l’apertura della Roastery di Milano non è che l’inizio. All’orizzonte c’è un accordo con Grandi Stazioni, che porterà nei prossimi mesi la multinazionale americana nelle maggiori città italiane.

E Milano conferma la sua vocazione di laboratorio anche per un altro gigante: il brand dell’abbigliamento Uniqlo sceglierà il capoluogo lombardo per sbarcare in Italia. La multinazionale giapponese dopo 34 anni dall’apertura del primo punto vendita punta a sfidare i colossi Zara e H&M.

 

Grandi brand in Italia: da Mattel, a Fitbit e Dazn

Come giocano i bambini di oggi? Smartphone e tablet o barbie e soldatini? In casa Mattel c’è preoccupazione, le vendite totali hanno registrato un -8% ma la Barbie, il brand di punta della casa americana rimane forte e rappresenta la meta delle vendite del 2018.

Si chiama Fitbit e produce smartwatch. I suoi dispositivi s’indossano e misurano parametri della salute per il fitness e per la vita di tutti i giorni. In meno di un anno i ricavi dei suoi smartwatch sono cresciuti del 49% e la neonata Fitbit ha battuto il gigante Samsung.

Dazn, archiviati i problemi tecnici della partenza, la piattaforma del gruppo britannico, Perform, sta ottimizzando e intensificando gli investimenti ed è pronta a lanciare sul mercato nuovi prodotti. Si parlerà sempre di sport, ma oltre al live, all’orizzonte ci sono documentari e contenuti personalizzati.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su