Canali

IL POSTO FISSO, DALL’ITALIA AGLI USAMa tra gli italiani e il posto a vita è ancora amore?

Tg Pop

Il TGPOP di oggi vi parla di lavoro e in particolare di posto fisso.

Secondo una ricerca di Ranstad Workmonitor il 91% degli italiani pone grande attenzione a questa tematica, in particolare ritiene che il governo dovrebbe offrire incentivi per favorire le assunzioni di lavoro.

Nostalgia del posto fisso? Sì, ma secondo la ricerca di Randstad Workmonitor quello che cambia è la mentalità.

Il 78% degli intervistati ritiene di essere il maggior responsabile del proprio destino lavorativo. Risposte simili a quelle italiane vengono fotografate in Ungheria, Spagna e Portogallo.

Tutt’altro scenario invece nei Paesi del nord Europa.

La ricerca di Monster Italia definisce una fotografia in controtendenza. L’ambizione al posto fisso, secondo l’indagine, riguarderebbe solo il 30,31% dei 5.600 partecipanti.

Non solo, per il 52,93% dei partecipanti la realizzazione delle proprie aspirazioni rappresenterebbe l’elemento fondamentale.

 

La mentalità del posto fisso: dall’Europa agli Stati Uniti.

Un’inchiesta di Laura Marsh del Nation ci svela come in America il posto fisso sia morto da decenni.

Il 94% dei posti di lavoro creati nelle ultime decadi viene definito come occupazione non tradizionale. È il paese della Gig Economy: l’economia dei lavoretti.

Secondo lo storico Louis Hyman guai a fidarsi dei sindacati. Consiglia invece di fondare piattaforme digitali di tutela del lavoro sul modello di Uber.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su