Canali

ALTROCONSUMO: I 4 MODI DI FARE LA SPESA

COME RISPARMIARE QUANDO SI METTONO I PRODOTTI NEL CARRELLO

Tg Pop News

Altroconsumo, il risparmio del carrello

Tutti facciamo la spesa ma c’è un modo diverso di riempire il carrello: con l’inchiesta di Altroconsumo che analizza oltre 1 milione di prezzi e 1000 supermercati. Il parametro di riferimento è l’indice 100, vale a dire che chi raggiunge questa quota, questo punteggio, vuol dire che ha raggiunto il massimo della possibilità economica di risparmio nel fare la spesa. Il risparmio è fino a 1300 euro l’anno. Ci sono quattro carrelli, di quattro colori diversi a seconda dell’indice di risparmio:

  1. Carrello arancione: è quello della spesa mista, prodotti di marca senza guardare troppo al risparmio. Per questa spesa Famila Superstore è la catena più conveniente insieme a ipermercati, come Auchan o Ipercoop.
  2. Carrello Viola: prodotti di marca, noti, la ricerca della qualità a tutti i costi perché quella marca e solo quella rassicura il consumatore.
  3. Carrello Verde: la spesa con i marchi dell’insegna, con i prodotti che hanno il nome della catena. È il frutto di una relazione, di una fiducia che è nata e si è sviluppata nel tempo. In questo caso la catena meno conveniente è Esselunga.
  4. Carrello Blu: la spesa economica solo con offerte convenienti. In questo caso i discount sono i posti migliori dove fare acquisti e fra questi i più convenienti sono Eurospin e Aldi.

Ma c’è di più perché Altroconsumo ha stilato nella sua ricerca una lista delle 69 città in base al “risparmiometro”. Rovigo, ad esempio, è quella più low cost nella spesa con 5.500 euro l’anno per famiglia, vale a dire 1000 euro meno della media Istat 2018.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su