Canali

Marco Scordo

TATTOO E CALCIO: PARLANO I TATUATORI

I TATUAGGI DEI CALCIATORI RACCONTATI DA CHI LI HA FATTI

Lifestyle

Molti atleti hanno sul proprio corpo un linguaggio fatto di tatuaggi. Che siano Old School, tribali o a fantasie polinesiane, i tattoo ricoprono il corpo di centinaia di sportivi e diventano così un simbolo per tantissimi fans che li vogliono imitare e riprodurre.

Il connubio fra sportivi, in particolare calciatori e tatuaggi si manifesta soprattutto a Roma. Qui Nainggolan, Totti, Perotti e Maicon hanno scelto come tatuatore Fabio Onorini e il suo studio Fronte del Porto, casa del tatuaggio tradizionale americano e Old School. “La rosa sul collo di Nainggolan – spiega Fabio – è nata da un dialogo avuto con lui nel quale mi ha espresso il desiderio di coprirsi la parte frontale del collo, molto esposta”.

Ciro Immobile, anche lui giocatore in una squadra della capitale, la Lazio, è un appassionato di tatuaggi, tanto da investire nella piattaforma Inkdome che mette in contatto pubblico e tatuatori.

Se ci allontaniamo da Roma per salire a Milano la realtà dei tatuaggi non è meno ricca. Nella città lombarda si tiene, infatti, una delle tattoo convention più importanti al mondo. Qui abbiamo incontrato Francesco Cinti Piredda che ha scelto di tatuare solo di notte. Uno dei suoi clienti più affezionati è Francesco Totti che ha fatto l’alba nel suo studio, Unopercento, per tatuarsi.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su