Canali

Ilaria Brugnotti

IL SALONE DI GINEVRA: LA STORIA DELLE AUTO ICONE DI UN'EPOCA

Dalla Topolino alla Ferrari F50, tutti i modelli passati dal Salone più importante d'Europa.

Tg Pop

 

Anche quest’anno torna il Salone di Ginevra, vetrina in cui le più importanti marche di auto espongono le loro novità sul mercato dell’auto. Il Salone dell’auto Ginevra, giunto ormai all’89a edizione, si terrà nella città svizzera al Palaexpo.

Le Salon International De L'automobile De Genève è, insieme a quello di Detroit, di Parigi e quello di Francoforte, una delle più importanti fiere dell’automobile. Il suo successo deriva sia dal fatto che si svolge in territorio “neutrale”: non ci sono infatti case automobilistiche presenti sul suolo elvetico, sia che abbia sede nel cuore dell'Europa. 

La prima edizione del Salone di Ginevra è forse una delle fiere automobilistiche più vecchie d’Europa: aprì i battenti infatti nel 1905, ma subì due grandi periodi di arresto, proprio in concomitanza con le due guerre mondiali.

Se l’edizione di quest’anno del Salone dell’auto riserva numerose novità in merito a self driving car e auto elettriche, la prima vettura che venne presentata, una Clément-Bayard prodotta dall’industriale Adolphe Clément, aveva il motore da 9 cv ed era carburata da alcool e petrolio.

Fra i modelli Made in Italy che hanno fatto la storia del Salone di Ginevra, da sempre parterre di prestigiosi marchi auto, possiamo ricordare la Fiat 502, presentata nel 1924: 4 porte, motore 4 cilindri e 23 cv di potenza. Era in grado di raggiungere la velocità massima di 73 km/h. Roba impegnativa per l’epoca. 

Qualche anno più tardi è l’Alfa Romeo 8c2300 a rubare la scena nei padiglioni del salone svizzero: è forse una fra le più famose super car della casa del biscione. Motore 8 cilindri, 2.300 cc di cilindrata, sarà la protagonista indiscussa di due edizioni della tarda florio, nel ’31 3 nel ’32, guidata niente di meno che da Tazio Nuvolari.

Nel 1937 arriva la “Topolino”: beh, qui c’è poco da dire. Una delle auto-icona figlia della F.I.A.T. prodotte da importanti case automobilistiche più famose e importanti nella storia dell’auto italiana. Poi interrotta nella produzione a causa della seconda guerra mondiale.

Nel 1960 è l’anno della Lancia Flaminia GT Cabriolet Touring  e nel 62 tocca alla Lancia Fulvia…

Negli anni 80, è la volta della Lancia Ypsilon 10, mentre nel 1995 la Ferrari celebra proprio a Ginevra il suo 50° anniversario, con la F50, disegnata da Pininfarina, di chiara ispirazione Formula 1. All’inizio del nuovo millennio le protagoniste del Salone di Ginevra saranno la Lancia Thesis, la Ferrari 575 Maranello e la Lamborghini Gallardo.

Anche quest’anno come da più di un secolo, Ginevra ritorna a splendere e a confermarsi ancora la la vetrina dalla quale sono passate e passeranno le grandi novità del mercato dell'auto, destinate a diventare icona.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su