Canali

Marco Procopio

ROBOT PER INDUSTRIA ALIMENTARE: ECCO SOFT ROBOTICS

La startup americana, fondata nel 2012, vuole contribuire a cambiare il futuro dell’automazione

Sport

Ecco i robot per l’industria alimentare, realizzati da Soft Robotics che costruisce pinze fatte di materiali totalmente flessibili e morbidi.

Soft Robotics progetta e produce sistemi di presa che afferrano e manovrano prodotti variabili e delicati.

È una startup americana fondata nel 2012 che con le sue pinze morbide vuole cambiare l’industria del cibo. Nel 2018 è stata premiata da World Economic Forum perché sfrutta una tecnologia considerata “pionieristica”.

 

Robot per industria alimentare: il futuro dell’ingegneria

Questa startup può lavorare per automatizzare prodotti delicati e variabili o funzioni non strutturate. Processi che non potrebbero essere automatizzati con la tecnologia robotica esistente.

Questi robot per l’industria alimentare, o robotica “morbida”, sono ritenuti il futuro dell’ingegneria perché renderà gli automi sempre più simili agli umani e capaci di compiere anche azioni complesse.

Sfruttando la scienza dei materiali, Soft Robotic può costruire pinze fatte di materiali totalmente flessibili e morbidi per l’industria alimentare.

L’azienda ha ricevuto un finanziamento da 20 milioni per espandersi nella logistica e nell’e-commerce. Finora le sue pinze hanno già trasportato 3 miliardi di oggetti.

D’ora in avanti ci si può affidare a robot per l’industria alimentare e smaltire così il proprio lavoro.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su