Canali

SHARING CITIES: IL CONDOMINIO DIVENTA SOSTENIBILE - PARTE 1Un progetto europeo per una città più smart

Disruption

Se ti stai chiedendo cos’è Sharing Cities Milano, sappi che è un progetto europeo che punta a sviluppare dei prototipi di città smart.

Sharing cities coinvolge Londra, Milano, Lisbona e tre città “follower”: Bordeaux, Burgas e Varsavia. Il costo del progetto è di 25 milioni di euro.

A Milano il progetto ha coinvolto sia l’edilizia pubblica che privata, con i condomini di via San Bernardo e di Via Verro.

Cecilia Hugony racconta cos’è Sharing Cities Milano e la sua nascita: «Gli interventi sono stati progettati insieme ai condomini, durante un percorso di co-design.

Dovevano, da un lato, risolvere i problemi di degrado e nello stesso tempo migliorare l’efficienza energetica del condominio. Abbiamo proposto degli interventi esclusivamente sulle parti comuni. Un “isolamento a cappotto” di tutte le facciate, un isolamento completo del piano pilotis e l’isolamento della copertura.

Poi abbiamo installato un impianto fotovoltaico e un’illuminazione più efficiente a led. Alla fine di questo intervento abbiamo inserito dei sistemi di controllo in centrale termica per ottimizzare il funzionamento della caldaia esistente.»

Con Sharing Cities si prevede un risparmio complessivo fino al 52% con 65.000 kg di emissioni in meno di CO2 annue. Il risparmio di C02 in un anno equivale alla piantumazione di 870 alberi.

 

 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su