Canali

Sara Ruggeri

SEX TOYS: INTERVISTA ALLA CEO DI MYSECRETCASE

NORMA ROSSETTI RACCONTA IL BUSINESS DEL PIACERE

PopEconomy XL

MySecretCase: la realtà dei sex toys in Italia

Come funziona e quanto vale il mercato dei sex toys nel mondo? Norma Rossetti, founder e CEO di MySecretCase, ci racconta com'è il mercato dei sex toys in Italia e nel mondo: “L’idea nasce da quella che poi è la nostra mission, un mondo dove le donne non sono oggetti sessuali ma possono averli. Il progetto è nato come e-commerce di sex toys poi è diventato un hub, un punto di riferimento per chi si interessa alla sessualità: non solo vendiamo sex toys e abbiamo una parte di contenuti ma stiamo sviluppando anche un nuovo format offline, degli incontri nella nostra terrazza in cui si parla di sessualità, si parla di squirting. Prima il target - racconta la Rossetti - era alto, dai 30 anni in su poi dopo la TV e con i social, soprattutto Instagram l’età si è abbassata e ora il target va dal 18 e 55. I giovani di oggi sono più propensi a scoprire il corpo a parlare di sessualità".

Com'è nata l'idea di MySecretCase?

"Io facevo la fotografa, non conoscevo e non avevo mai usato i sex toys. L’idea mi è venuta in Malesia a cena con amici e si parlava dei business che non finiscono mai: il cibo e il sesso. Così ho iniziato a studiare il mercato del piacere, dei sex toys vale tanto al mondo, cresce molto e in Italia è ancora vergine. Attualmente il mercato vale  20 bilioni e cresce del 20% l’anno ma è un mercato ampio che include ad esempio anche i preservativi. In Italia il mercato dei sex toys è piccolo, la Germania ha un mercato da 500 milioni, 10 volte il nostro, ma loro sono partiti 10 anni fa, con l’offline e con la TV anche in day time. Per noi, invece, questo è il primo anno che andiamo in day time e nemmeno tutte le Reti ci hanno accettato. All’inizio eravamo una startup poi abbiamo trovato investitori, tutti stranieri che ci hanno dato 150 mila euro nel 2014 e nel 2016 abbiamo fatturato 900mila euro. Dopo aver dimostrato in questo modo, con i numeri le nostre abilità abbiamo attratto investitori italiani. È difficilissimo parlare di MySecretCase perché nel digital marketing dobbiamo fare traffico organico, ad esempio non possiamo fare campagne Display e solo adesso siamo in televisione, primo e unico caso italiano”.

Dove nascono i sex toys e chi li ha inventati?

Il primo negozio di sex toys è nato a Flensburg, al confine con la Danimarca. È una piccola cittadina Flensburgche ama molto le donne e lo si capisce da molte cose ma in particolare dalla storia di una ragazza straordinaria,  Beate Köstlin. La ragazza, nata nella Prussia Orientale nel 1919, decide di diventare pilota, prende il brevetto a 17 anni e si sposa col suo istruttore diventando Beate Uhse. Nella guerra lei è pilota del primo squadrone di Berlino. Nel 1945 scappa col figlio e la baby sitter. Il marito muore durante la guerra e lei, a 25 anni si stabilisce a Flensburg e si sposa con un commerciante. In quel periodo le famiglie erano molto povere e non sempre potevano sostenere un figlio e allora Beate redige la celebre brochure nella quale aiuta le donne a distinguere i giorni più fecondi. Da qui apre un’azienda di vendita di corrispondenza di libri nei quali da consigli sessuali alle donne e vende anche i primi preservativi. Fin quando Beate nel 1968 apre il primo negozio d'igiene coniugale, gli oggetti, un tempo nascosti, sono ora esposti con un prezzo. Dagli anni ’70 gli oggetti erotici sono sempre più richiesti e altri negozi del suo brand aprono in tutto il Paese. Beate si arricchirà moltissimo e morirà nel 2001 rimanendo comunque un punto di riferimento per le donne e per la loro sessualità. 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su