Canali

Elena Maria Ottino

SELFIEMPLOYMENT, L’INCENTIVO PER I NEET PER FARE IMPRESACos'è Selfiemployment, cosa prevede e quali sono i requisiti per parteciparvi? Ecco tutte le info

Wallet

Prima di tutto chiediamoci “Che cos’è il Selfiemployment?”. È un prestito a tasso zero concesso ai NEET per aprire un’impresa.

E i NEET invece? Sono giovani tra i 18 e i 29 anni che non lavorano, non studiano, non frequentano corsi di formazione professionale e sono iscritti a Garanzia Giovani, il piano europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile.

Il Selfiemployment prevede prestiti senza interessi e senza garanzie, per investimenti dai 5 mila ai 50 mila euro. Sono 3 i tipi di prestito:

  • Microcredito, da 5 mila a 25 mila euro
  • Microcredito esteso, dai 25 mila a 35 mila euro
  • Piccoli prestiti, da 35 mila a 50 mila euro

 

Selfiemployment: requisiti per partecipare

Se vi state chiedendo “Cosa prevede selfiemployment?”, sappiate, prima di tutto, che il rimborso del prestito avviene in 7 anni, con rate mensili che partono dopo 6 mesi dal prestito.

Selfiemployment è un’iniziativa gestita da Invitalia e permette ai cosidetti NEET di realizzare la propria idea di business e dar vita ad una vera e propria attività imprenditoriale.

Quest’iniziativa ha avuto inizio nel 2016 ed è attiva ancora oggi.

Vi è venuta voglia di parteciparvi, vero?! Sappiate che i requisiti per Selfiemployment sono:

  • attitudine al lavoro autonomo
  • età compresa tra i 18 e i 29 anni
  • non aver firmato alcun contratto di lavoro
  • nessuna frequentazione a corsi di studi
  • iscrizione al programma Garanzia Giovani

Se rientri nella categoria, cosa aspetti ad investire in un futuro stimolante e ricco di opportunità?!

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su