Canali

Fausta Sbisà

SANREMO 2019, PER RED RONNIE IL FESTIVAL INVECCHIA I GIOVANI

In un'intervista Red Ronnie racconta cosa significhi per un millennial vivere di musica oggi

Speciale Sanremo

Sanremo 2019 è un pot-pourri secondo Red Ronnie: dalla canzone d'autore alla musica indie, dalla classica canzone italiana alla trap.

Genere, il trap, che dovrebbe sparire, sostiene Red Ronnie, che si occupa di giovani e musica dagli anni '80 e che racconta cosa significhi per un millennial vivere di musica oggi.

Il Festival quest’anno ha voluto attirare gruppi diversi, dai più adulti ai più giovani. Tentativo, secondo Red Ronnie, mal riuscito.

Quest’ultimo fa inoltre una riflessione sulla situazione attuale dei giovani artisti che desiderano immettersi nel mondo musicale.

Secondo Red Ronnie il Festival di Sanremo è una passerella dove si espone la mercanzia, soprattutto il Sanremo di quest’anno.

 

L’opinione di Red Ronnie su Sanremo 2019

Secondo Red Ronnie il Festival di Sanremo è una passerella dove si espone la mercanzia, soprattutto il Sanremo di quest’anno.

È nel 1983 che Red Ronnie diventa conduttore televisivo e si occupa di musica. La sua opinione è quindi ponderata e ci racconta di un personaggio che possiede un’ampia conoscenza su tale tematica.

Ha portato nei suoi programmi molti artisti underground che apparivano solo su riviste e radio specializzate.

Negli anni successivi Red Ronnie si occupa di un progetto, una web TV: Roxy Bar TV. Tramite questo programma mette in evidenza sue esperienze legate al mondo musicale, come interviste a grandi personaggi della musica.

Servizio della nostra inviata a Sanremo Fausta Sbisà.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su