Canali

Elena Maria Ottino

RAVVEDIMENTO OPEROSO: DRITTE PER CHI SALTA LE SCADENZE COL FISCO

Ci sono diversi tipi di ravvedimento operoso, ecco come ricorrere a questo strumento di compliance

Wallet

Ti sei dimenticato di pagare l’Iva, l’Irpef e l’Irap? Puoi rimediare ricorrendo all’istituto del ravvedimento operoso.

Inoltre, se rimedi in fretta al tuo errore versando il dovuto, non dovrai pagare l’intera sanzione ma solo una parte.

Attenzione! Lo sconto si applica sulla sanzione minima.

Ci sono 5 tipi di ravvedimento operoso:

  • Sprint, ritardo entro 14 giorni e 0,1% sanzione per ogni giorno di ritardo
  • Breve, ritardo da 15 a 30 giorni, 1,5% sanzione
  • Intermedio, da 31 a 90 giorni, 1,67% intermedio
  • Lungo, da 90 giorni a un anno 3,75%
  • Lunghissimo, 4,95% entro 2 anni, 5% oltre 2 anni

 

Ravvedimento operoso: cos’è e come funziona

Il ravvedimento è un valido strumento di compliance rivolto ai contribuenti che desiderano mettersi in regola spontanemanete e autonomamente con il fisco italiano in caso di violazioni, omissioni, pagamenti di tributi insufficienti e dichiarazioni erronee.

Tramite il ravvedimento operoso, il contribuente si mette in regola fiscalmente in modo del tutto autonomo e spontaneo.

Dovrà pagare una sanzione molto più bassa rispetto a quella applicata in un secondo momento a seguito dell’accertamento fiscale.

Il ravvedimento operoso è stato introdotto in Italia dall’art. 13 del Dlgs n. 472.

In pratica, è uno strumento che permette ai cittadini, all’impresa o ai professionisti di poter sanare la propria posizione con il Fisco.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su