Canali

Valentina Valente

PROFESSIONE BARTENDER

Leaders

Bartender, mixologist, barman..quel è la differenza? Nessuna secondo Davide Colombo, Brand Home Ambassador di Martini, al quale piace usare il termine bartender, che è letteralmente, colui che si “prende cura” del bar. Dopo una lunga esperienza all'estero maturata in importanti bar, Davide è ora uno dei bartender più promettenti del settore e si divide tra gli eventi di Casa Martini, a Pessione (To), e quelli di Terrazza Martini, a Milano. Ma come si diventa il mago dei cocktail? Formazione, prima di tutto, ma il vero mestiere, precisa Davide, “Si impara sul campo, attraverso tanta gavetta. Prima di passare al bancone, si lavano tanti bicchieri e si fanno tanti caffè”. E dopo non ci si ferma mai: bisogna infatti tenersi sempre aggiornati, conoscere gli ingredienti e saperli utilizzare nel modo giusto. La ricerca è fondamentale. Viviamo nell'era d'oro del cocktail e oggi questa professione è sempre più richiesta. I compensi, possono superare i 2500€ euro mensili per ruoli manageriali. Come gli chef, i pizzaioli e i pasticceri, anche i barman possono diventare “famosi” e partecipare a cooking show televisivi e talent. Crearsi un nome, lavorare in bar esclusivi, legarsi a grandi brand, ed entrare nella community attraverso i social network. Questi i segreti per diventare un bartender di successo.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su