Canali

Marco Scordo

PHILIPPE STARCK: IL MIO MONDO SPAZIALE

INTERVISTA AL “RE MIDA” DEL DESIGN

Tg Pop News

Philippe Starck si trova a Milano in questi giorni in occasione del Salone del Mobile, che lui stesso definisce uno degli eventi più importanti per i designer di tutto il mondo: “Questa manifestazione è certamente la realizzazione di tutto ciò che ho sempre sognato in termini professionali, ma nello stesso tempo, è molto stressante perché sono costretto a rilasciare interviste e a parlare continuamente con le persone che mi circondano”. 

Philippe Starck: la Stazione Spaziale 

Il suo ingresso nel “Gotha” del design è avvenuto con la realizzazione degli interni per la Stazione Spaziale Axiom

La società Axiom Space ha iniziato, qualche anno fa, a pensare al primo programma di turismo spaziale. Philippe Starck ha ricevuto l’incarico di creare gli interni della cabina spaziale. 

Il designer francese ha voluto realizzare un ambiente che richiama la dimensione del nido e dell'utero materno. Le pareti sono imbottite di un tessuto color crema, con centinaia di LED i cui colori cambiano a seconda dell'ora del giorno. La Stazione Spaziale è stata pensata come una realtà che consente al viaggiatore di effettuare un primo approccio con l'infinito, sentendo fisicamente e mentalmente la sensazione di fluttuare nell'Universo. 

Non solo un lavoro di design per interni ma una progettazione che inizia a pensare al futuro dell’uomo nello Spazio, in una dimensione differente da quella urbana e terrestre. La Stazione Spaziale progettata da Starck si proietta in una prospettiva abitativa differente da quella della Terra, in un futuro dell'uomo lontano dal nostro Pianeta. Una realtà dove i parametri abitativi si ribaltano completamente in assenza di gravità e l’uomo si slega dalla dimensione terrestre e dal suolo. 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su