Canali

Valentina Valente

L'OSTELLO PIÙ BELLO DEL MONDO

Stories

Carlo Alberto Dalla Chiesa, Pietro Vecchi e Nicola Specchio hanno girato 350 ostelli in tutto il mondo prima di realizzare il loro sogno, e cioè aprirne uno nella loro città, Milano. Ma non un ostello qualsiasi. Un luogo che fosse struttura ricettiva a misura di millennials, ma anche luogo di incontro per i milanesi, sede di eventi culturali, aperitivi in musica e serate a tema. Nasce così nel 2011 Ostello Bello in via Medici, nel cuore del capoluogo lombardo. Quello che era partito come un hobby si trasforma ben presto in qualcosa di più grande: “Inizialmente avevamo messo a budget solo sei persone- spiega Carlo Alberto Dalla Chiesa, CEO di Ostello Bello- e dopo pochi mesi abbiamo dovuto assumere una ventina di collaboratori”. E da qui non si fermano più. Aprono una seconda sede a Milano, l'Ostello Bello Grande a due passi dalla stazione centrale, e poi ancora una a Como e una Bevagna, vicino Assisi. Fino ad approdare in Myanmar dove di ostelli ce ne sono ben quattro. Ad oggi contano 250 dipendenti e più di 1000 posti letto: “L'idea è quella di non fermarci: vogliamo a tutti gli effetti diventare un brand” afferma Carlo. Hostelworld.com, piattaforma di prenotazioni per ostelli, lo ha consacrato per 8 anni di fila miglior ostello italiano. Quest'anno, gli utenti della piattaforma lo hanno eletto anche come migliore catena di ostelli al mondo. Riconoscimenti che si vanno ad aggiungere all'Ambrogino d'oro nel 2017, un attestato di civica benemerenza assegnato dal comune meneghino alle eccellenze che esaltano, con il proprio operato, il prestigio della città. “Il segreto del nostro successo - spiega Carlo - è quello di mantenere un rapporto d'identità con i nostri ospiti e allo stesso tempo, con la città che ci ospita”.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su