Canali

Paolo Frosina

MY COOKING BOX: L'ITALIA IN UNA SCATOLA

INGREDIENTI DELLA TRADIZIONE IN UNA BOX CHE FA IL GIRO DEL MONDO

Stories

Replicare ad hoc le ricette della tradizione italiana spesso può rivelarsi una sfida complicata che, quando ci si trova fuori casa, magari in vacanza, può diventare veramente impossibile. Chiara Rota, CEO di My Cooking Box, ha avuto però una brillante idea: racchiudere in una sola scatola gli ingredienti Made in Italy per realizzare i piatti della tradizione in qualunque parte del mondo ci si trovi. My Cooking Box è una start-up che nasce nel 2015 e che, tra crowdfunding e investimenti, è riuscita a ottenere 1 milione di euro.

Come funziona My Cooking Box?

Il cibo italiano è percepito da tutto il mondo come eccellenza e qualità. In ognuna delle 20 tipologie di box sono presenti gli ingredienti necessari per cucinare un piatto tipico nelle giuste dosi, con una ricetta scritta in 5 diverse lingue da uno chef. Gli elementi presenti nella scatola sono Made in Italy e a lunga conservazione, in modo da evitare sprechi e cucinare con semplicità e nei tempi preferiti.

Il progetto, partito grazie a Speed MI Up - incubatore dell'Università Bocconi e Camera di Commercio di Milano – ora vende le proprie box in Europa, Canada e Hong Kong in catene come Mondadori, Auchan e Harrods. Un importante aumento di capitale, per My Cooking Box, è arrivato grazie alla collaborazione con Cameo, con la quale la start-up sta sviluppando una speciale linea di dolci. A fine maggio sarà invece prevista l’apertura di un negozio monomarca, nel quale sarà possibile acquistare i prodotti e fare degustazioni. Il punto vendita, che si troverà nel centro di Milano, non sarà solo un modo per testare il concetto di retail e attirare i tanti turisti che ogni giorno visitano la città, ma anche un modo per attrarre di più il consumatore italiano.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su