Canali

MEROLONE, ORGOGLIO E PREGIUDIZIO: LA MAXI-EVASIONE SBAGLIATALa presunta evasione milionaria che rovinò la reputazione di Vincenzo Merola

Wallet

Valerio Merola è uno dei 6000 italiani residenti a Montecarlo. Nel 2010 la Guardia di Finanza lo accusa di aver evaso le tasse per 4,6 milioni di euro e l’Iva per 1,5 milioni di euro.

Merolone racconta la storia della maxi evasione sbagliata: « È iniziata con una lettera in cui mi si invitava ad andare nella sede della Guardia di Finanza di Roma per dei chiarimenti circa la mia residenza estera, nell’ambito di un’operazione volta ad individuare residenze fittizie all’estero.

La Guardia di Finanza ha ritenuto che io fossi passibile di un procedimento penale per sospetta evasione fiscale di 5 milioni e 3. Non ho cercato nessun tipo di accordo extragiudiziale, ho affrontato il processo

Queste sono le prime parole di Vincenzo Merola sulla maxi evasione milionaria, che continuano così: «Sono stato additato all’opinione pubblica italiana come un possibile evasore fiscale. Si ha una macchia e finché questa macchia non è tolta, il problema è molto grave. Molti evitano di affidarti dei lavori o di chiamarti in televisione, anche quando questo è rimosso, spesso rimane poi il pregiudizio

Il 12 novembre 2014 il tribunale di Roma lo assolve dalle accuse di evasione fiscale perché il fatto non sussiste.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su