Canali

MEDIAFORFUTURE, IL PROGETTO DI PIER SILVIO BERLUSCONI

LA HOLDING INTERNAZIONALE E IL "RISCHIO" CHE VIVENDI SI SFILI

Tg Pop News

MediaForEurope e il "rischio" Vivendi

Già a giugno Mediaset aveva trasferito la sede legale in Olandacostituendo una holding che contiene anche Mediaset Espana. Una mossa internazionale che ha visto l’azienda milanese impegnarsi concretamente in un progetto coraggioso per crescere anche oltre i confini dell’Italia. È nata così MediaforEurope (Mfe), la nuova società finanziaria che sarà quotata sia a Milano sia a Madrid e avrà sede fiscale in Italia. In questo modo la residenza fiscale rimarrà nei rispettivi Paesi e ci sarà un incremento di efficienza e di risparmio tra i 100 e i 110 milioni entro il 2023. Insomma, come specificato da Pier Silvio Berlusconi, Mediaset rimane italiana ma, con coraggio, si lancia in una nuova avventura internazionale. Nell’azionariato di Mfe ci saranno Fininvest, che avrà il 35% delle quote, Simon Fiduciaria con il 15,3%, Vivendi col 7,7% e sul mercato resta il 41,4% per cento. 

Ma le sfide di Mediaset non finiscono qui. Con l’annuncio, all’apparenza innocuo, dell’inserimento in palinsesto del programma Eurogames Mediaset sonda il terreno per le future alleanze produttive europee. Non è un caso che in questi giorni la portoghese Mesia Capital e la francese Nrj abbiamo ufficializzato il loro interessamento al progetto di MediaForEurope.

Pier Silvio Berlusconi, rompendo la tradizione autarchica delle tv di famiglia, sta cercando di creare una casa di produzione pancontinentale. In realtà questo progetto non è così nuovo. Si tratta infatti del vecchio disegno Mediaset-Vivendi, prima che Bollorè non facesse saltare tutto, per motivi che ancora oggi non si conoscono. Ed è proprio Vivendi la controindicazione di un progetto che sembra imbattibile. Se infatti l'azienda di Bolloré dovesse decidere di esercitare il diritto di recesso sull'intera quota, sfilandosi dal progetto Mfe, altri investitori potrebbero subentrare per portare a termine l’operazione. Ma va considerato che la partecipazione attuale di Vivendi vale circa un miliardo per cui, se Bolloré decidesse di esercitare il diritto di recesso, l'intero impianto dell'operazione potrebbe essere a rischio. Certo, la procedura è complessa ma il rischio c’è. MediaforEurope è un azzardo un terreno minato nel panorama mediatico europeo, ma è comunque un rischio che molte aziende italiane dovrebbero onestamente prendersi.

La “nuova Mediaset” di Pier Silvio Berlusconi 

Mercoledì 3 luglio a Santa Margherita Ligure si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei nuovi palinsesti 2019-2020 di Mediaset. Un appuntamento che ha visto i giornalisti muovere dure critiche al palinsesto scelto da Pier Silvio Berlusconi composto da salotti all’insegna del trash. Dall’odissea delle nozze fantasma tra Pamela Prati e Mark Caltagirone alle puntate di Barbara D’Urso, conduttrice di punta di Canale 5.

L’Amministratore delegato è poi passato alla presentazione dei dati sottolineando il successo della sua azienda

  • La tv generalista Mediaset è prima per ascolti e per contatti pubblicitari (ascolti pubblicitari al 54,2% sul totale). 
  • I tematici free sono primi in Italia (7,1% degli ascolti totali). 
  • Mediaset è il primo polo radiofonico italiano (primi nel quarto d’ora netto).
  • Gli ascoltatori al giorno sono 10,7 milioni.
  • Prima per video visti nel giorno medio. 
  • Furore pubblicitario, il 54,5% di grp’s, cioè il primato della pressione pubblicitaria sul singolo spettatore.
  • Cresce anche l’offerta on demand grazie a Mediaset Play (da gennaio +162% sui contenuti visti).
  • Aumenta il numero di abbonati su Infinity
  • Mediaset è prima anche in Spagna in tv e sul web è l’editore commerciale con più ascoltatori in Europa e come prodotto originale. MediaforEurope è la conseguenza di questi risultati. 

Nuovi programmi Mediaset 

Intanto vengono presentati anche i nuovi programmi che popoleranno il palinsesto 2019-2020 di Mediaset.

  • Confermata Live - Non è la d'Urso, il prime time di Barbara d'Urso. 
  • In autunno torneranno anche Maria De Filippi con C'è posta per te, Amici, Temptation Island Vip e Tú sí que vales
  • Amici riconfermato quindi ma in una veste diversa. Sarà Amici Vip, una versione celebrity del talent.
  • Gerry Scotti presenterà anche il nuovo programma Conto alla rovescia, oltre che The wall.
  • La vera novità sta in una riedizione del vecchio Giochi Senza Frontiere che adesso ritorna col nome di Eurogames. Nel programma, che si svolgerà negli studi di Cinecittà world, si sfideranno in una serie di prove Italia, Spagna, Germania e Svizzera. A presentarlo saranno Ilary Blasi e Alvin
  • Novità anche per il Grande Fratello Vip. Sarà Alfonso Signorini a condurre il reality.
  • Anche nelle serie tv ci sono new entry: Made in Italy con Greta Ferro e Margerita Buy, Oltre la soglia con Gabriella Pession e Giorgio Marchesi, Il processo con Vittoria Puccini e Francesco Scianna, Fratelli Caputo con Nino Frassica e Cesare Bocci.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su