Canali

Rossella Canevari

MANGIARE INSETTI È LA DIETA DEL FUTURO?Saranno i novel food la scelta sostenibile che tra qualche anno arricchirà le nostre tavole

Disruption

Avreste mai pensato che un giorno mangiare insetti sarebbe diventata una scelta sostenibile e che la dieta con insetti sarebbe stata accolta con entusiasmo?!

In Europa è ancora un tabù, ma in molti paesi mangiare insetti è ormai un’abitudine, non solo ecologica ma anche salutare.

Secondo il rapporto delle Organizzazioni delle Nazioni Unite del 2018, nel 2030 dovranno essere nutrite più di 9 miliardi di persone, assieme ai miliardi di animali allevati annualmente per l’alimentazione o a fini ricreativi.

Dando per appurato che la carne non è la soluzione in termini costi/benefici, comprare insetti da mangiare rappresenterebbe più di un’opzione in termini di sostenibilità.

Attualmente gli insetti per cibo commestibili in commercio sono oltre 1.900. È bene sapere che necessitano di una specifica autorizzazione in applicazione del regolamento (UE) 2015/2283.

Insomma mangiare insetti è un’abitudine che va regolamentata, non si può certamente improvvisare.

 

Gli insetti da mangiare: a favore dell’ambiente

Giulia Tacchini e Giulia Maffei, autrici del libro “Un insetto nel piatto, piccola guida al cibo del futuro”, pubblicato nel 2016, sono fondatrici di Entonote, un’associazione culturale che ha come intenzione diffondere conoscenze sul tema dell’entomofagia.

Cos’è l’entomofagia? È un regime dietetico consapevole e sostenibile ricco di valori nutrizionali e un basso impatto ambientale.

Se adoperati in modo intelligente e non intensivo, come fonte proteica da poter integrare all’alimentazione, gli insetti-cibo potrebbero contribuire alla riduzione delle emissioni di gas e alla diminuzione del consumo di acqua nella produzione alimentare.

 

Mangiare insetti è salutare: ecco i benefici

Gli insetti come cibo sono sicuramente un alimento sano e completo perchè ricco di macro e micronutrienti, tra cui proteine, minerali, calcio, vitamine, ferro e anche omega 3.

Circa 2 miliardi di persone mangiano regolarmente gli insetti, come parte della loro dieta.

Gli insetti da mangiare sono comunemente coleotteri, bruchi, api, vespe e formiche.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura ha recentemente prodotto un rapporto approfondito sugli insetti commestibili che vale la pena di verificare, se si è interessati all’argomento.

Se l’idea di mangiare insetti vi disgusta, potreste essere sorpresi nello scoprire che già li mangiate regolarmente. I prodotti in cui potrebbero essere più presenti sono farine e derivati, cacao, caffè e marmellate. Oppure potreste trovare insetti nel riso e un altro genere di insetti nella pasta.

Potrebbe non sembrare ma hanno un contenuto di grassi, proteine, vitamine e minerali che è spesso paragonabile al pesce o al bestiame.

I grilli della casa, ad esempio, contengono un’alta percentuale di proteine. Anche le termiti, come insetti-cibo sono soprendemente ricche di proteine.

Una specie trovata in Venenzuela ha il 64% di proteine. Inoltre gli insetti per cibo sono anche ricchi di amminoacidi essenziali e acidi grassi.

Ad esempio, i vermi della farina contengono acidi grassi omega 3 e acidi grassi insaturi. Alcuni insetti da mangiare hanno invece una percentuale di ferro molto alta.

 

La convenienza economica del mangiare insetti

Eh sì, perchè decidere di intraprendere una dieta con insetti fa bene anche al portafogli. Vi chiederete come?!

Tanto per cominciare, la raccolta, l’allevamento, la lavorazione e la vendita di insetti possono offrire importanti opportunità di sostentamento per le persone povere che vivono nei paesi in via di sviluppo.

Questa attività non solo migliora la loro alimentazione ma favorisce anche lavoro e genera entrate in denaro.

Intraprendere questo percorso non richiede una particolare esperienza o l’utilizzo di attrezzature sofisticate, questo vuol dire che possono farne parte molte persone, comprese le donne e coloro che vivono in aree rurali o urbane.

 

Ricette insetti commestibili: le più buone

Il cibo del futuro vi sta stuzzicando? Sappiate che ci sono ricette che potrebbero davvero aprirvi un mondo e convincervi ad intraprendere un’appetitosa dieta con insetti.

Ve ne suggeriamo qualcuna: iniziamo con le cavallette croccanti, conosciute come Chapulines. Sono una prelibatezza a Oxaca e sono famose in tutto il Messico. Spesso sono consumate come spuntino o scelte per aggiungere concrattezza e consistenza ad un’eventuale pietanza. Dopo averle pulite con accuratezza, vanno tostate con peperoncino, lime e spezie a piacimento per rafforzare il sapore.

E che ne dite delle libellule fritte? Si possono cucinare con burro, salsa di soia e mostarda, mescolando il tutto in una padella.

Tra le ricette di insetti commestibili ci sono anche gli arancini di vermi della farina che hanno il sapore dei tipici arancini ma a differenza di quest’ultimi sono più ricchi di proteine.

Assaggiandoli non si percepisce la presenza di insetti, provare per credere!

 

Chi sono le persone che mangiano insetti?

Solitamente, le persone che mangiano insetti lo fanno per sopravvivenza (è il caso delle tribù di raccoglitori in Africa ed Amazzonia) o per tradizioni gastronomiche.

Poi c’è chi sceglie gli insetti da mangiare senza neppure accorgersene, tra le conserve di pomodore e le verdure bio, ad esempio.

L’usanza di mangiare insetti è sicuramente più frequente ai Tropici in cui è maggiore la presenza degli insetti come cibo e vengono consumati sia dagli adulti che dai più piccoli.

In base alle abitudini, vengono presentati in tavola arrostiti, fritti, ricoperti di salse salate e dolci, sminuzzati nelle zuppe ma spesso anche vivi.

 

Dove si possono mangiare insetti in Italia?

Vi state chiedendo “dove si possono mangiare insetti in Italia?”. Bella domanda.

È innanzitutto sconsigliato andare a caccia di insetti da mangiare. Si possono gustare, sì, ma solo quelli allevati.

Quindi, o scegliete di metter su un vostro allevamento oppure rivolgetevi alla rete, a negozi virtuali specificati che propongono ingredienti sani ed appropriati.

Altrimenti, se non riuscite a trovare un posto di fiducia, vi potete sempre rivolgere all’estero, in Belgio o Francia, dove è possibile mangiarli stando comodi al tavolo di un ristorante.

Mangiare insetti può diventare un’avventura e una grande scoperta tra sapori nuovi e salutari. Non dimentichiamoci che comprare insetti da mangiare è anche una scelta sostenibile.

Insomma, un mondo tutto d’assaporare, esplorare e assecondare. Siate curiosi, coraggiosi e buon appetito!

 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su