Canali

MILLENNIAL E LAVORO: QUALE FUTURO ASPETTARSI?Il lavoro dei millennial è così indipendente e libero? Cornerjob ha fotografato il mondo del lavoro

Tg Pop

Indipendente, libero e temporaneo. Ecco a voi il lavoro dei millennial. Ma siamo sicuri sia davvero così?

Cornerjob, una piattaforma di ricerca lavoro per dispositivi mobili, ha fotografato il mondo del lavoro dei millennial su un campione di 12 milioni di utenti di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Un range anagrafico che, entro il prossimo anno, rappresenterà più della metà della forza lavoro mondiale.

Prima di tutto, come trovano lavoro i millennial? Il 77% sceglie lo smartphone per candidarsi perchè lo ritiene un metodo più rapido e diretto, una scelta naturale per una generazione di iperconnessi.

Altro che bamboccioni! La ricerca sottolinea che l’emancipazione e il distacco dalla dipendenza economica familiare emerge come valore fondamentale.

 

Millennial e lavoro: in contrasto con la Gig economy

Il 52% degli intervistati punta ad una stabilità economica che possa durare nel tempo. In contrasto con la temporaneità della Gig economy, il 72% desidera lavorare nella stessa azienda per un periodo superiore a 5 anni.

Dove lavorare? Tra i desiderata della buona forza lavoro, c’è un ambiente stimolante con condizioni retributive vantaggiose.

Un approccio pragmatico quello dei millennial verso il lavoro, specchio di una situazione che negli ultimi 5 anni ha registrato un drastico calo degli stipendi dei lavoratori della Gig economy.

Secondo l’organizzazione internazionale del lavoro, l’economia dei lavoretti ha evidenziato un -53% nelle retribuzioni.

La crisi della Gig economy porta a preferire un’esperienza aziendale rispetto a quella di un diploma universitario. Lo pensa così il 65% degli intervistati. La nuova generazione è pronta a cambiare e a cambiare il mondo del lavoro.

 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su