Canali

LA CRESCITA DELLE UNIVERSITÀ TELEMATICHE RICONOSCIUTE DAL MIURDalle università tradizionali a quelle telematiche, il TGPOP vi racconta i nuovi trend degli atenei

Tg Pop

Sono 11 le Università telematiche accreditate dal MIUR, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Se consideriamo l’ultimo decennio, la crescita delle immatricolazioni in questo settore ha registrato un’impennata importante.

Da circa 20 mila nell’anno accademico 2008-2009 a circa 80 mila nello scarso anno accademico. E i laureati, nello stesso arco di tempo, sono passati da 2 mila a 13 mila.

Quattro i vantaggi per chi decide di studiare online:

  • maggiore tempo libero
  • la possibilità di entrare prima nel mondo del lavoro
  • nessun ateneo a numero chiuso
  • costi inferiori: non parliamo delle rette che spesso invece sono più alte rispetto alle Università tradizionali ma dei costi connessi, ovvero, spostamenti, affitti, libri di testo

 

Università telematiche vs Univesità a numero chiuso

E se le Università telematiche non adottano il numero chiuso, tra quelle tradizionali si può parlare di un vero e proprio boom, come ci racconta in un’inchiesta sul Corriere della Sera, Milena Gabanelli.

L’incubo degli studenti è l’imbuto della Facoltà di Medicina. L’ultimo test ha visto oltre 67 mila aspiranti per soli 10 mila posti e questo trend contagia molte Facoltà. Su circa 4 mila corsi solo 2.827 sono ad accesso libero.

Resistono al numero chiuso soprattutto Facoltà umanistiche.

 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su