Canali

L’ECONOMIA MODERNA COME IL MONOPOLI

LA METAFORA DI COSTANTINO ROVER E ADOLFO PACCHIONI

PopEconomy XL

Come sarebbe giocare monopoli se valessero i trattati economici europei come il Fiscal Compact? È stata l’idea di Costantino Rover e Adolfo Pacchioni che hanno pensato di utilizzare il famoso gioco da tavolo per dare una loro interpretazione sul funzionamento della fiscalità italiana.

Monopoli: tra Fiscal Compact e austerity

Immaginiamo di giocare. Quando inizia la partita, la banca distribuisce ai giocatori soldi che passano di mano in mano. L’obiettivo è arricchirsi. A volte ci sono gli imprevisti che portano i giocatori, evidente metafora di noi cittadini, a ridare soldi alla Banca. Nel monopoli uno dei giocatori fa la banca, l’unico che immette liquidità nella partita per bilanciare la fortuna dei giocatori. Ogni volta che si passa dal via la banca eroga soldi e, se si ha fortuna, si prendono dei bonus: questo nuovo denaro immesso in circolazione serve per consentire scambi, per far funzionare l’economia. Il meccanismo di gioco fa in modo che si prolunghi la partita permettendo al giocatore, secondo la sua abilità, d’invertirne l’andamento.

Per capire il sistema di tassazione odierno immaginiamo che ogni volta che i cittadini passano dal via, la banca prende dal loro conto 20 euro e impone tasse per ripagare tutti gli stabili: la Banca si riprende tutto in poco tempo finché i giocatori sono costretti a uscire dal gioco. 

Col pareggio di bilancio queste dovrebbero essere le nuove regole a cui si ispira l’emissione di danaro, la tassazione e il Fiscal Compact. Ma se questo è l’andazzo, che fine farebbe l’Italia? Al monopoli la banca ha il compito fondamentale d’iniettare liquidità come farebbe ogni banca centrale di un Paese per permettere alla sua economia di andare avanti. Gli equilibri di uno Stato vengono infatti garantiti proprio dall’emissione bilanciata da continui prelievi senza particolari vincoli di bilancio, infatti i soldi inseriti dalla Banca non tornerebbero mai indietro per intero altrimenti prosciugherebbero il mercato.

Oggi invece, per colpa del pareggio di bilancio, lo Stato non può spendere più di quanto incassa con i servizi, questo vuol dire che deve riprendersi tutto quello che ha immesso sul mercato togliendolo dal gioco. Il Fiscal Compact riscrive le regole sull’austerità dove i giocatori sono solo “cani da riporto” che devono versare tutti i loro guadagni e risparmi al padrone.

Attenzione però! Questa è solo una metafora, un’ipotesi. L’economia è come un monopoli? E vale la pena giocare? A voi il giudizio, meditate. 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su