Canali

COMBATTERE L’INQUINAMENTO E I CAMBIAMENTI CLIMATICI

STARTUP CONTRO LA PLASTICA

PopEconomy XL

Per fare una bottiglia di plastica che contenga 1 litro di latte, servono 1.100 litri d’acqua mentre per realizzare una confezione da 1kg di pasta, occorre impiegarne 1.900. Queste cifre ci danno l’idea di quanto la produzione della plastica e il suo utilizzo siano dispendiosi, non solo in termini economici ma anche ambientali. La plastica è un materiale difficilmente riciclabile che impiega centinaia di anni prima di decomporsi. Insomma, la plastica sta soffocando la Terra.

Sono molte le startup, italiane e non, che si stanno impegnando nella realizzazione di prodotti che contrastino questa piaga.

The Ocean Cleanup per pulire l’oceano dalla plastica

The Ocean Cleanup è una startup fondata da un giovane ragazzo proveniente dai Paesi Bassi, Boyan Slat. La sua azienda ha progettato e realizzato una rete lunga ben 609 metri che si muove sfruttando le correnti oceaniche ed è in grado di raccogliere la plastica in mare. L’obiettivo di The Ocean Cleanup è quello di raccogliere fino a cinque tonnellate di plastica al mese e rimuovere, entro il 2040, il 90% dei rifiuti presenti in mare.

Nel frattempo, l’Unione Europea si sta muovendo contro l’utilizzo della plastica: entro il 2021 sarà bandito l'impiego di piatti e posate monouso e, entro il 2025, le bottigliette dovranno essere fatte per il 25% con plastica riciclata. L’obiettivo più grande che i Paesi dell’UE si sono posti è fissato al 2030, anno entro il quale tutti gli imballaggi dovranno essere riciclati o riutilizzati.

Ooho: l’alternativa ai contenitori di plastica

Ooho è un prodotto realizzato dalla startup Skipping Rocks Club. Si tratta di una membrana in grado di contenere qualsiasi tipo di liquido. Realizzata con alghe, Ooho è biodegradabile e commestibile. Può costituire, quindi, una valida alternativa alle bottigliette d’acqua, ma anche al packaging di succhi, trucchi e prodotti per l’igiene intima.

PCUP: il bicchiere in silicone riutilizzabile

PCUP è il bicchiere intelligente ed ecologico fatto in silicone. Può essere riutilizzabile e, grazie a un chip al suo interno, permette di tracciare in tempo reale le frequentazioni degli utenti e i locali dove si recano con PCUP per usufruirne una seconda volta.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su