Canali

IL VIRUS DIETRO LE SBARRE

Tg Pop News

 Il virus dietro le sbarre e l’appello al presidente Conte

 

Potenzialmente la diffusione del coronavirus in un istituto penitenziario potrebbe essere una vera e propria bomba.

Ma il nuovo decreto, così come il precedente, ha predisposto misure di contenimento per affrontare l’emergenza sanitaria anche nelle carceri.

Sospese molte delle attività di associazioni e volontari: un’azione necessaria che ha posto però molti istituti in uno stato di doppio isolamento. 

Questo è l’appello dell’Associazione Antigone al Presidente del Consiglio Conte; ai microfoni di PopEconomy la sua coordinatrice nazionale, Susanna Marietti.

 

Finanza comportamentale contro il panico

 

Il panico da epidemia  contagia anche il mondo degli investimenti: ecco poche e semplici regole di finanza comportamentali.

I suggerimenti sono di Andrea Rocchetti di Moneyfarm.

 

Più virali del virus, l’epidemia delle bufale

 

Bufale, teorie della cospirazione, mezze verità e tanta confusione.

Il coronavirus delle panzane della rete nell’editoriale del nostro direttore Francesco Specchia.

La versione integrale dell’editoriale del nostro direttore a questo link.

 

No cash, meglio pagare contactless: lo dice l’Organizzazione Mondiale della Sanità  

Soldi sporchi ma nel senso letterale. 

Il suggerimento viene dall’Organizzazione Mondiale della Sanità: meglio preferire la carta di credito al cash. Non è questione di tracciabilità del denaro, ma di pulizia in senso stretto.

 

Già, perchè il coronavirus potrebbe rimanere sulle banconote anche per giorni; se si comportasse come i suoi parenti più stretti SARS e MERS resisterebbe sulle superfici fino a 9 giorni.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su