Canali

Valentina Valente

IL PASSO DI LUMACA DELLA GIUSTIZIAPer 23 anni un'azienda del varesino ha atteso che un giudice le desse ragione nella sua battaglia

Wallet

Nell’anno 2000 l’Ufficio Imposte dirette di Gallarate chiede 400 milioni di lire per imposte non pagate relative al 1994.

L’avvocato Dario Minella ci racconta che si affrontò un primo grado davanti alla Commissione tributaria provinciale di Varese, che dette ragione alla società contribuente. Un iter che condusse sino al 2005 con la prima sentenza favorevole.

L’agenzia delle entrate decise di proporre appello e anche lì la società contribuente si difendette e ottenne ragione.

 

L’Agenzia delle entrate insiste e propone il ricorso

Nel 2009 l’Agenzia delle entrate decise di proporre ricorso in cassazione, ove la società contribuente decise ancora una volta di resistere e difendersi e venne così depositato un controricorso sostenendo le buone ragioni.

Tutti i tribunali danno ragione alla società contribuente che ottiene anche un rimborso spese.

L’avviso di accertamento aveva come riferimento tributi che da tempo non ci sono, come IRPEG che nel 2004 è stata sostituita dall’IRES, e ci si riferisce anche all’ILOR che è stata abrogata nel 1998.

Un provvedimento che arriva dopo così tanti anni è evidente che apre degli interrogativi.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su