Canali

Daniele Polidoro

CALCIO E PIRATI TV: TUTTI I NUMERI RELATIVI ALLA PIRATERIA IN ITALIA

I pirati della tv vanno sempre di più all’assalto del calcio, ce lo dicono i numeri

Sport

Il campionato conclusosi da poco ha raggiunto il record di violazioni individuate, il quadruplo rispetto al 2011/2012.

Su calcio e pirati tv i dati ci dicono che nella scorsa serie A 64 mila partite sono state piratate. Nella prima metà di questa serie A le violazioni sono state invece di circa 43 mila, il 50% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Secondo una ricerca Ipsos/Fapav, i pirati tv in Italia sono circa 4 milioni, con una stima di circa 21 milioni di atti di pirateria nel 2018.

Nel mondo del calcio 3 utenti su 4 sono pirati, gli altri sport colpiti sono Formula 1, Moto GP e Tennis.

 

Fenomeno pirateria in Italia: i provvedimenti

I sistemi usati dai pirati tv sono web, Iptv e decoder contraffatti con abbonamenti dai 10 ai 20 euro ma essere scoperti costa caro: multe da 2 mila e 500 a 25 mila euro e da 6 mesi a 3 anni di reclusione.

Sembra stia per iniziare il periodo in cui si proverà a punire e a smaltire il fenomeno della pirateria in Italia, che ha raggiunto vette altissime. Nella legge di Bilancio sono state inserite misure ad hoc al riguardo.

Inoltre alcuni giorni fa il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Vito Crimi, si è scagliato contro il calcio pirata, rietenendo importante un intervento per bloccarlo.

Il problema non è presente solo in Italia. Che dire?! Su calcio e pirati tv non rimane che aspettare che gli interventi facciano il loro corso e smaltiscano il problema.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su