Canali

COLTIVAZIONE MIRTILLI DELLA BELLEZZADue fratelli si uniscono per dedicarsi alla coltivazione mirtilli della bellezza.

Mother Land

I fratelli Montonati, trent'anni appena, hanno deciso di dedicarsi alla coltivazione dei mirtilli per recuperare un'antica tradizione del loro territorio, Vergiate. Per farlo hanno utilizzato alcuni appezzamenti del nonno.

La loro azienda agricola “A poc a poc”, di prima generazione, trasforma i mirtilli freschi in succhi di frutta e composte. Non solo. Per essere presenti sul mercato tutto l'anno hanno creato, in collaborazione con un laboratorio certificato, una linea cosmetica che sfrutta le proprietà benefiche di questi piccoli frutti.

L’azienda agricola “A poc A poc” nasce dall’idea dei fratelli Montonati, specializzati nella coltivazione di piccoli frutti e soprattutto di mirtilli. I due possiedono 3500 piante di mirtilli su 3 ettari di superficie. I terreni si trovano nel comune di Vergiate (VA) e appartenevano al nonno.

I due fratelli hanno deciso di ripercorrere la tradizione della coltivazione del mirtillo nella zona di Vergiate per valorizzare e trasformare il prodotto. Di recente, l’azienda si è occupata di trasformare i mirtilli in succhi di frutta, composte ed anche in una linea cosmetica. Questo garantisce più sbocchi di vendita.

Le realtà a cui si appoggia l’azienda dei fratelli Montonati sono i piccoli commercianti, gruppi di acquisto solidale, rivenditori.

“A poc a poc” fa parte della categoria “Fare rete”. Il loro motto, incarnato anche nel loro nome è «Fare le cose “a poc a poc”: una cosa per volta, ma fatta bene».

 

Coltivazione mirtilli: situazione attuale

Negli ultimi anni, come dichiarato dalla Coldiretti regionale, la coltivazione mirtilli è aumentata notevolmente. Si è passati da meno di 500 mila metri quadrati nel 2006 a un milione e mezzo circa nel 2015.

Il mirtillo è un frutto ricco di vitamina C e antiossidanti, da sempre presente in forma selvatica, mentre l’avvio della coltivazione mirtilli è piuttosto recente.

Il primo impianto sperimentale in Lombardia è abbastanza recente, dato esplicitato dal direttore di Coldiretti Varese, Fernando Fiori e Raffaello Betti. Da quel momento il fenomeno dei mirtilli coltivati è cresciuto sempre più nel tempo e su territorio varesotto la coltivazione mirtilli è raddoppiata.

Si è passati da 144.200 mq nel 2006 a 304.900 mq nel 2015, con un incremento di 160.700.

Il terreno che più di tutti ospita la coltivazione mirtilli in Lombardia è la Valtellina dove, come dichiara la Coldiretti regionale, le superfici sono aumentate di 335mila metri quadrati nell’arco di dieci anni.

È interessante la coltivazione mirtilli in Italia. Ogni pianta può produrre in media 2-3 chili di mirtilli a stagione, ma sono necessari tre anni prima che la pianta possa donare dei frutti. I prezzi variano dai 4 ai 6 euro al chilo mentre al dettaglio il prezzo oscilla tra i 10 ai 12 euro.

Come racconta la Coldiretti, una coltivazione mirtilli in Italia ottimale richiede dei suoli poco profondi e con un pH acido, di temperature elevate ed un’ottima esposizione solare.

I mirtilli sono frutti poveri di calorie e ricchi di fibre ed inoltre sono molto apprezzati per le loro proprietà benefiche. Il mirtilli possiedono un’alta capacità antiossidante e proteggono anche la vista, i vasi sanguigni e pare abbiano anche un’influenza positiva sul colesterolo.

Da tutto ciò si può dedurre che coltivare mirtilli conviene soprattutto alla salute. È consigliata non solo la sua produzione ma anche la sua consumazione.

I fratelli Montonati hanno saputo, con il loro operato e le loro capacità manageriali, produrre e valorizzare la coltivazione mirtilli nel migliore dei modi. Sono un ottimo esempio di come si possa fare impresa con gusto e competenza.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su