Canali

IL MONDO DELLE SOFTWARE HOUSE ITALIANE

IL SETTORE DEI VIDEOGIOCHI IN ITALIA CONTA 127 PICCOLE AZIENDE MA UNA SOLA MULTINAZIONALE

PopEconomy XL

Le software house italiane

Non solo gli Stati Uniti, ma anche l’Italia può vantare un numero elevato di software house. Thalita Malagò, direttore AESVI (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani), ci parla del mercato dei videogames nel nostro Paese: “In Italia si consumano molti videogiochi, ma il fatturato di questo settore è ancora basso e questo è dovuto, probabilmente, agli scarsi investimenti”. 

Nel nostro Paese ci sono 127 software house ma solo il 3% ha un fatturato superiore a 2 milioni di euro. La maggior parte delle aziende ha sede al Nord e solo il 18% si trova nel Sud Italia. Si tratta, in ogni caso, non solo di realtà piuttosto giovani (la metà di esse ha aperto da non più di 3 anni), ma anche molto piccole (il 63% ha meno di 5 dipendenti). A fronte di questa miriade di piccole aziende, in Italia c’è una sola multinazionale: la Ubisoft.

Il mercato del videogioco nel mondo e in Italia

L’industria del videogioco nel mondo vale 116 miliardi di dollari. Un mercato in rapida ascesa, che nel 2020 sfiorerà i 180 miliardi di fatturato. La Cina detiene la fetta più grande, seguita da USA, Europa e Giappone. 

Anche in Italia la richiesta di videogames sta crescendo sempre di più. I gamers italiani sono 17 milioni e nel 2017 hanno speso ben 1,5 miliardi di euro nell’acquisto di videogiochi. 

Software house made in Italy 

Slaps&Beans: ceffoni e fagioli

Slaps&Beans è un videogioco ispirato a Bud Spencer e Terrence Hill, creato dallo studio Trinity Team. Il videogame ha avuto un buon successo, con una media voti di 7.5 sui siti di riferimento. 

LoneWolf AR

Si tratta di un gioco di ruolo che utilizza la tecnologia della geolocalizzazione e della realtà aumentata. Il videogioco si basa sulla proprietà intellettuale di Lupo Solitario (Lone Wolf), una serie di librigame creati da Joe Dever nel 1984.

Xenon Racer

Il videogioco è stato sviluppato dallo studio 3DClouds di Milano, una software house indipendente nata nel 2014 ed è dotato della funzione multiplayer online. Il videogame è uscito nel 2018 in Italia, ma a breve arriverà anche sul mercato cinese, giapponese e americano.

Gli eSports, più che semplici videogames

Il mondo degli eSports comprende vere e proprie competizioni agonistiche per le quali è necessario un allenamento. La eSports Academy della Event Horizon School garantisce proprio questo: un programma di preparazione per i giocatori di League of Legends, in modo che possano migliorare le loro prestazioni di gioco. 

Super Mario Bros.: la voce di Super Mario Bros.

Se si parla di videogiochi non si può non citare uno dei più famosi: Super Mario Bros.

Sicuramente molti lo conoscono ma solo pochi sapranno chi è Charles Martinet, la voce dei personaggi principali, Mario e Luigi. Si tratta non solo di un doppiatore ma anche di un attore di teatro che vanta 25 anni di carriera.

 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su