Canali

Marco Procopio

EVA, IL PRIMO MINI FRANTOIO AL MONDO

DALLA TRADIZIONE SECOLARE DEGLI OLIVICOLTORI CALABRESI NASCE EVA, IL PRIMO MINI FRANTOIO AL MONDO

Mother Land

Grazie a Fresco, l’olio lo puoi fare in casa 

La start-up Fresco ha inventato la prima macchinetta express per l’olio. Il suo giovane ideatore calabrese, Antonio Pagliaro, dopo essersi dedicato allo studio della finanza, ha deciso di ripartire dalle origini e valorizzare le tradizioni familiari e regionali nel campo dell’agrifood: ecco che nasce quindi Eva, il primo mini frantoio per uso domestico.

Eva è una macchina portatile, delle dimensioni della macchinetta del caffè, che grazie alla spremitura a freddo delle olive permette di produrre, in quasi quaranta minuti, circa 180 ml di olio extravergine d’ oliva, consentendo quindi di avere, direttamente sulla tavola, un olio, letteralmente, spremuto e mangiato. 

Un elettrodomestico con le capacità di un frantoio professionale, che ha come mission quella di incentivare una dieta sana partendo dalle abitudini quotidiane.  

Perché è utile? Perché avere olio fresco fa bene alla salute, in quanto, a differenza del vino che invecchiando migliora, già dopo i sei mesi l’olio perde l’aroma, i valori nutrizionali e le sue proprietà. 

Grazie ad Eva, che dunque produce esclusivamente il quantitativo desiderato, si ha sempre olio fresco pronto all'uso, e con tutte le proprietà organolettiche integre.

Ma come si usa il mini frantoio?

Gli step sono semplici e dal risultato immediato: basta inserire nel cestello di Eva le Polpe di olive, appositamente create da Fresco, abbassare il coperchio e spingere il pulsante di avvio. Due poi le modalità di scelta per la spremitura: quella veloce, per ottenere circa 150 ml – in venti minuti- e quella da 180 ml, sopracitata, da quaranta minuti. 

Prima che il processo abbia inizio, vi è anche la possibilità di aggiungere aromi e spezie per creare un olio aromatico, per donare un gusto sempre diverso ai piatti più tradizionali.  

In ultimo, cosa avviene alla polpa?

Nel normale processo di spremitura, milioni di tonnellate di polpa vengono gettate: il frantoio domestico permetterà invece di riutilizzarle facendo della pasta residua commestibile materiale per la creazione di nuovi piatti, o semplicemente paté spalmabile. 

Il team di Fresco sembra aver pensato proprio a tutto, perché anche per le Polpe punta all’healthy food attraverso una selezione delle olive migliori- di ben sette diverse varietà, coinvolgendo circa 6.000 olivicoltori calabresi -, olive che vengono denocciolate e criogenicamente abbattute a poche ore dalla raccolta, per non alterarne la fragranza e le proprietà nutritive. 

Qual è il prezzo della macchina per l’olio express? 

Per avere il frantoio domestico comodamente a casa propria, le cifre si aggirano sui 399 euro, con Polpe a parte – dai due euro a confezione-. Un elettrodomestico che è partito già col piede giusto, se si considera che la sola idea ha raccolto circa 400 mila euro con una campagna di Equity Crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd – tra gli investitori, anche il calciatore Ciro Immobile-, e che Fresco ha deciso di lanciare sul mercato entro dicembre 2019. 

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su