Canali

Eugenio Spagnuolo

CHAINBLOCK: IL BANCOMAT DEI BITCOIN

LA PRIMA STARTUP PER ACQUISTARE CRIPTOVALUTE DA SPORTELLI BANCOMAT

Stories

Cos’è e come funziona Chainblock 

Si tratta della prima azienda italiana che permette ai clienti di acquistare, tramite un bancomat, criptovalute come Ethereum, Litecoin o i più conosciuti bitcoin, che vengono caricati su un portafogli virtuale, pagandoli con euro. Simone Monetti, CEO di Chainblock ci parla di questa startup: “I nostri servizi sono sia Chainblock ATM, una serie di sportelli bancomat dai quali è possibile acquistare criptovalute pagandole con contanti, che Chainblockbuy, la piattaforma online che permette di comprare e vendere criptovalute con bonifico bancario”.

Chainblock ATM e Chainblockbuy

Il funzionamento degli Atm di criptovalute (o BATM “Bitcoin automated teller machine”) si basa su un processo inverso rispetto a quello degli ATM tradizionali: invece di convertire valuta digitale in contanti (ammesso che per valuta digitale si consideri il proprio fondo sul conto corrente), si convertono i contanti in moneta digitale. Le banconote inserite in questi bancomat vengono trasformate in unità o frazioni di Bitcoin, Ethereum e Litecoin. Per quanto riguarda, invece, la piattaforma Chainblockbuy, la piattaforma è aperta ai privati e alle aziende dei 28 Paesi dell’area Sepa e accetta per ora solo i bonifici bancari. Queste iniziative hanno avuto una buona riuscita: circa 8500 utenti utilizzano gli ATM Chainblock che ad oggi sono serviti per cambiare in criptovalute più di 6 mln di euro. Successo che ci è confermato da Federico Pecoraro, altro CEO di Chainblock: “Dal 2013 al 2019 siamo passati in Italia da 2 bancomat a 10, in dieci città differenti”. Sebbene il bitcoin abbia perso l’80% del suo valore rispetto a dicembre 2017, l’idea di una valuta digitale riscuote ancora un certo successo tanto che nel mondo ne esistono più di 1000 tipologie diverse.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su