Canali

LO SPORT DELLA VELA, IL MARE ED IL VENTO DAL PUNTO DI VISTA FEMMINILEAyme Sinclar e lo sport della vela come punto di partenza e porto felice

Disruption

Ayme Sinclair, velista e fondatrice Sailing Noire, racconta dello sport della vela al quale è fortemente legata. Tramite quest’attività ha imparato a fronteggiare mare, vento ed emozioni.

Afferma: «Abbiamo un’opportunità qui di incoraggiare e di insegnare lo sport della vela alla gente. Sto cercando di fare in modo che quest’attività sia più varia. Tutto è cominciato quattro anni fa. Ho avuto un momento in cui ero davvero infelice.

L’idea è venuta fuori quando ho capito che ogni mercoledì notte la mia squadra di vela era il mio posto felice. Lo sport della vela mi ha salvato quando ero davvero a terra.

Il team con cui gareggio si chiama Sweet Caroline, adoro il mio team, sono la mia famiglia. Metà di esso è composto da donne provenienti da 8 paesi diversi: Marocco, Perù, Giamaica, Colombia, India. Ma quando siamo in gara capisco che siamo una cosa unica: Noi. ». Così si esprime entusiasta Ayme Sinclair.

Sull’argomento sappiamo che Grace O’Malley è stata la prima donna ad avere un nome nella storia dello sport della vela femminile, irlandese e nata nel 1530.

Per secoli la presenza di una donna a bordo è stata vista come un segno di sventura, una sorta di superstizione.

QUESTO VIDEO MI FA SENTIRE

Torna su